India, tiravano fuori i cadaveri dal fiume e vendevano gli scheletri: arrestati trafficanti di ossa

PER APPROFONDIRE: india, ossa umane, traffico
Recuperavano i cadaveri dal fiume e vendevano gli scheletri: arrestati trafficanti di ossa

di Luisa Mosello

Un traffico macabro: centinaia di ossa ammassate l'una sull'altra pronte per essere rivendute. Il carico è stato scoperto dalla polizia nel Bengala occidentale. Qui è stata sgominata una banda di otto persone dedite a questa pratica ancora comune in India nonostante sia diventata illegale nel 1985.  Sì, perché fino ad allora la vendita di teschi, scheletri interi o in parti era consentita ed era fonte di grossi guadagni.

In seguito alle pressioni dei gruppi per i diritti umani di Nuova Dheli fu messa al bando ed equiparata a un vero e proprio crimine del quale dovranno rispondere i trafficanti arrestati. Nel loro nascondiglio sono state trovate 365 ossa, pronte per andare sul mercato. Molte erano perfettamente "truccate" ovvero sbiancate per  renderle ancora più "appetibili" ai compratori. 
 
 


«Usavano l'acqua ossigenata, i loro acquirenti erano perlopiù medici locali o scuole di medicina», ha spiegato alla Cnn il capo della polizia della regione Ajay Sharma. La gang sembra fosse solita raccogliere i corpi senza vita trasportati dal fiume per poi farne oggetto di compravendita. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 24 Marzo 2017, 19:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
India, tiravano fuori i cadaveri dal fiume e vendevano gli scheletri: arrestati trafficanti di ossa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-03-27 00:52:02
.....c'e' chi pesca pesci e chi......si arrangia.....!
2017-03-25 08:15:34
## Beh, di tutto quel che succede nella '' magica India'',questa mi sembra una delle minori.Paese che vai,usanze che trovi.Ciabatte e piedi sononti.
2017-03-25 14:50:54
@ A conferma,cito quanto appena letto sul Corsera : il politico Ravindra Gaikwad (sic) colpisce 25 volte con la CIABATTA il povero steward Air India che lo voleva collocare in classe economica e non business.Non c'e' niente da fare,hanno le ciabatte nel DNA.
2017-03-25 00:09:00
Da quelle parti si fa di tutto per sopravvivere.