Putin replica a Biden: «Gli auguro buona salute. Killer? Chi lo dice sa di esserlo. Lavoreremo con gli Usa, ma nei nostri interessi»

Giovedì 18 Marzo 2021
Putin replica a Biden: «Gli auguro buona salute. Killer? Chi lo dice sa di esserlo. Lavoreremo con gli Usa, ma nei nostri interessi»
6

«Lavoreremo con gli Usa, ma lo faremo secondo i nostri interessi»: risponde così, il presidente della Russia Vladimir Putin alle accuse del presidente americano Joe Biden, che ieri lo ha accusato di essere un «killer» e di aver interferito con le elezioni presidenziali che si sono tenute nel 2020. «So che gli Stati Uniti - ha proseguito Putin - la leadership statunitense, è generalmente incline ad avere certe relazioni con noi, ma sulle questioni che interessano gli stessi Stati Uniti e alle loro condizioni. Pensano che siamo uguali a loro ma siamo diversi. Abbiamo un codice genetico, culturale e morale diverso», così il presidente della Federazione Russa. Che ha proseguito: «Ma sappiamo come difendere i nostri interessi. E lavoreremo con loro, ma nei campi che ci interessano e alle condizioni che riteniamo vantaggiose per noi stessi. E loro dovranno tenerne conto», così Putin, citato dall'agenzia Interfax.

 

Dietro lo scontro/Biden contro Putin e gli interessi libici

Quanto all'accusa di Biden, Putin ha risposto: «Una risposta a Biden? Gli direi, "stia bene". Le auguro buona salute! Lo dico senza ironia, senza scherzare», così Putin. Che poi ha aggiunto: «Mi ricordo che quando eravamo piccoli, quando litigavamo dicevamo: "Chi lo dice sa di esserlo". E non è un caso, non è solo un modo di dire per bambini, uno scherzo, vi è un significato psicologico molto profondo in questo», ha aggiunto Putin. «Vediamo sempre in un'altra persona le nostre qualità e pensiamo che essa sia come noi e basandoci su questo diamo la nostra valutazione in generale», ha continuato Putin, riportato dalla testata online Meduza.

Biden al G7: «Cina e Russia una minaccia. Rischio ritorno alla guerra fredda»

 

La posizione dell'Ue

Cauta la presa di posizione dell'Ue. «Non commentiamo i commenti»: con queste parole il portavoce della Commissione europea Eric Mamer ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano se l'Alto rappresentante Ue fosse d'accordo con quanto affermato dal presidente Usa Joe Biden nei confronti del presidente russo Vladimir Putin. Una delle portavoce di Borrell, Nabila Massrali del Servizio europeo per l'azione esterna (Seae) ha dichiarato inolre che: «In qualità di presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin ha la responsabilità ultima delle politiche e delle azioni delle autorità russe».

Navalny, Usa impongono sanzioni a 7 responsabili russi. «Segnale chiaro a Mosca»

Così Massrali, rispondendo durante un briefing a Bruxelles alla domanda se l'Ue condivida il giudizio del presidente Usa Joe Biden su Putin, che sarebbe un «killer». «Tristemente - ha concluso - c'è una lunga lista di tentativi di assassinio, riusciti e no, nei confronti di figure indipendenti in Russia, inclusi politici e giornalisti. Molti di questi casi rimangono irrisolti e i colpevoli non sono stati consegnati alla giustizia», conclude la portavoce.

Ultimo aggiornamento: 15:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA