Mercatone Uno, sit in davanti al Mise. I lavoratori: «Riaprire i negozi»

PER APPROFONDIRE: mercatone uno, mise, protesta, roma
Mercatone Uno, sit in davanti al Mise. I lavoratori: «Riaprire i negozi»
Riaprire i negozi e trovare al più presto una soluzione per farli funzionare. Questa la richiesta dei lavoratori di Mercatone Uno riuniti in un presidio di fronte al Mise in attesa del tavolo di confronto tra i sindacati ed il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, anticipato ad oggi dopo l'annuncio del fallimento dello store arrivato sabato scorso.

Fallimento Mercatone Uno, buco di 90 milioni in nove mesi: tavolo al MISE

«È scandaloso, dal punto di vista umano, essere avvertiti del fallimento attraverso un post di Facebook», commenta Leonarda Caccamo, rappresentante sindacale Filcams-Cgil di Brescia. «Vorremmo - sottolinea Caccamo - che almeno si rientrasse in amministrazione straordinaria con i vecchi contratti perché in quest'ultimo passaggio sono state tagliate le ore contrattuali per la salvaguardia dell'occupazione. I colleghi che lavoravano a 40 ore sono passati a 24. Andare in cassa integrazione con 24 ore non è come averne 38. Vorremmo che l'amministrazione straordinaria - commenta ancora - si prendesse la responsabilità di questo passaggio e ci facesse tornare in cassa integrazione con i vecchi contratti». Alla domanda se spera ancora nella salvezza della sua azienda, la rappresentante sindacale Filcams-Cgil replica: «Mi auguro con tutto il cuore che avvenga ma non ci credo più».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 27 Maggio 2019, 13:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mercatone Uno, sit in davanti al Mise. I lavoratori: «Riaprire i negozi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-05-27 19:35:38
Sono convinto che il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, l’On. Luigi Di Maio, del M5S, si impegnerà e si attiverà come ha fatto per l’Ilva di Taranto e per altre realtà industriali importanti italiane. Il M5S è una Forza politica molto sensibile e attenta sia al settore imprenditoriale che occupazionale.
2019-05-27 20:47:06
L'ILVA aveva diversi ex concorrenti interessati al subentro, il Mercatone Uno non e' in queste condizioni, i suoi concorrenti rischiano di fare la stessa fine, altro che subentrare nell'attività'.
2019-05-27 14:33:28
Ai Lavoratori, dispiace dirlo dovranno accettare questa situazione, e sperare di avere almeno la cassa integrazione.Se pensano che Di Maio possa fare qualcosa si fanno solo delle illusioni,ora ha altri grattacapi x la testa dopo la batosta subita, a meno che non trovi i 90-100 milioni per saldare i debiti e rilanciare l'azienda