Sanremo, Favino e il monologo sui migranti emozionano l'Ariston

Favino, monologo su migranti  Emozioni all'Ariston /Video
Piefrancesco Favino sveste i panni del conduttore e torna a fare quello che gli riesce meglio: l'attore. Porta sul
palco dell'Ariston un brano da "La notte poco prima della foresta" di Bernard-Marie Koltès, storia di estraneità e di esclusione, appena andata in scena all'Ambra Jovinelli di Roma.

LEGGI ANCHE Sanremo, Gasparri choc : "Favino Penoso". Polemica dopo monologo sugli immigrati

Un pezzo che l'attore, in un crescendo di pathos, recita con le lacrime agli occhi. Sul finale entrano in scena Fiorella
Mannoia e Claudio Baglioni, che intonano insieme Mio fratelloche guardi il mondo di Ivano Fossati. E la commozione contagia anche Baglioni.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 11 Febbraio 2018, 12:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sanremo, Favino e il monologo sui migranti emozionano l'Ariston
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-02-11 13:06:09
Il primo maggio sanremese di febbraio.
2018-02-11 12:54:55
Non giudico il pezzo nè la recitazione ma l'intenzione: faziosa, faziosa e faziosa. Trovare parallelismi fra il monologo e i "migranti" è roba da equilibristi del pensiero, ovvero da piddini.
2018-02-11 12:39:07
Favino....portatene a casaqualcuno...cosa aspetti????? Lo stesso potrebbero fare i componenti del pubblico applaudente....