Virus, Luxuria denuncia assembramenti, “linciata” sui social: «Contro di me i negazionisti»

Martedì 19 Maggio 2020

«Si è schierato contro di me un esercito di negazionisti: scienziati taroccati che mi accusano di essere ipocondriaca, che la pandemia è già finita, è psico nazismo sanitario, il Covid è una truffa complottista: lo dicessero in faccia a tutti coloro che hanno avuto lutti». Vladimir Luxuria sbotta così su Twitter. Il riferimento è agli attacchi social ricevuti per un post pubblicato ieri in cui metteva in guardia: «Roma: tavoli di locali attaccati l'uno all'altro anche in zone in cui si sarebbero potuti allargare sul marciapiede. Uscite a prendere un drink non il virus, please. Non voglio tornare indietro al lockdown per colpa di questi deficienti!», aveva scritto. Ricevendo risposte come: «Sei una ipocondriaca, continua a stare a casa». Oppure: «Quando altri 'deficientì dicevano che bisognava abbracciare i cinesi, che l'unico virus era quello dell'ignoranza, che bisognava uscire e socializzare ti stava bene, eh».

FAKE: Il Coronavirus è collegato al 5G

Coronavirus, studio su Nature: «Non è stato prodotto in laboratorio»”

 

Si è schierato contro di me un esercito di negazionisti: scienziati taroccati che mi accusano di essere ipocondriaca, che la pandemia è già finita, è “psico nazismo sanitario”, il Covid è una truffa complottista: lo dicessero in faccia a tutti coloro che hanno avuto lutti. #Fase2

— vladimir luxuria (@vladiluxuria) May 19, 2020 >  

 


 

Ultimo aggiornamento: 15:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA