Stretto di Messina, grossa tartaruga marina salvata la vigilia di Natale: è stata ribattezzata Noel

Sabato 25 Dicembre 2021 di Remo Sabatini
Noel, la grossa tartaruga marina salvata la Vigilia di Natale (immag diffuse da Centro Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone)

L'hanno chiamata Noel. Un nome che dice tutto. Si perché lei, una grossa tartaruga marina di ben 37 chili, è stata recuperata e salvata da morte certa proprio ieri, la Vigilia di Natale, dalla Guardia Costiera di Messina. La tartaruga infatti, era stata avvistata nelle acque dello Stretto mentre, in evidente difficoltà, stentava ad immergersi e galleggiava in maniera anomala. A quel punto era scattato l'intervento di recupero con il successivo trasferimento nel Centro di Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone dove, grazie alla professionalità degli operatori che dal 2006 si adoperano per salvare le tartarughe, è stata ricoverata.

Belluno, un cervo gli piomba sull’auto sulla statale 50, Riccardo: «Io salvo per pochi centimetri»

Orca spiaggiata a centinaia di metri dal mare in Alaska, i soccorritori: «Mai visto nulla del genere»

«Come ogni anno, hanno spiegato poco fa gli operatori del Centro calabrese gestito dalla Blue Conservancy, non poteva mancare il soccorso della Vigilia di Natale». La tartaruga, una femmina ribattezzata Noel, presentava una pinna in necrosi strozzata da una lenza e varie ferite alla testa e al carapace. Ferite, fortunatamente non gravissime che probabilmente significheranno il suo ritorno nel suo mare presto. Giusto il tempo di rimettersi in forze per tornare a vivere nuove, mirabolanti avventure.

 

 

Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre, 10:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA