Vicenza verso il fallimento, ma potrebbe finire il torneo. Derby con la Berretti

La conferenza stampa di oggi nella sede dell'Aic

di Luca Pozza

VICENZA - La Procura di Vicenza ha chiesto al tribunale civile il fallimento del Vicenza Calcio. Il provvedimento, su indicazione del Procuratore Capo Antonino Cappelleri e del sostituto Giovanni Parolin, è stato depositato nella mattinata di oggi alla cancelleria del Tribunale di Borgo Berga. Una richiesta che non arriva certamente a sorpresa. Il fascicolo, che aveva anche portato la Guardia di finanza nella sede del club di via Schio era stato già aperto alcune settimane fa e, anche in considerazione degli sviluppi degli ultimi giorni, la conseguenza era quasi scontata.

Nel disposito si chiede che il curatore fallimentare, in virtù dell'articolo 104 in materia, disponga dell'esercizio provvisorio. Questo dovrebbe consentire, come già avvenuto per altri club calcistici, l'ultimo il Pisa nella scorsa stagione e in precedenza il Bari, che la società resti in vita, consentendo quindi alla squadra di portare a termine il campionato di serie C in corso ma nel contempo anche garantendo che qualche imprenditore decida di rilevare il club biancorosso attraverso un'asta per l'acquisizione del titolo sportivo. Si prevedono tempi molto brevi, con la nomina del curatore fallimentare già la prossima settimana.

Con il fallimento potranno invece essere avviate le procedure da parte dei giocatori biancorossi intenzionati a svincolarsi per potersi accasare ad altri club. Oggi pomeriggio i giocatori biancorossi, nonostante il silenzio stampa imposto dall'amministratore unico, Fabio Sanfilippo, hanno tenuto una conferenza stampa nella sede dell'Associazione italiana calciatori a Vicenza, durante la quale hanno fatto le loro precisazioni, raccontando tutte le vicende dell'ultimo mese: il tutto è avvenuto tramite una lettera che è stata letta dal capitano della squadra, Stefano Giacomelli, che ha parlato a nome di tutta la squadra.

A seguire i giocatori biancorossi si sono recati allo stadio Menti dove, sotto la guida di mister Zanini, hanno svolto un allenamento a "porte aperte" con la presenza di circa 500-600 tifosi biancorossi, riuniti in curva sud, dove sono stati collocati anche i giornalisti. I supporter a più riprese hanno intonato cori contro i dirigenti che si sono succeduti negli ultimi tempi alla guida della società. In vista di domani pomeriggio, in cui è previsto il derby di Coppa Italia di serie C contro il Padova allo stadio Euganeo, i giocatori della prima squadra per il momento hanno confermato di non voler giocare. Ma la società guidata da Sanfilippo, anche per evitare la multa, appare intenzionata a mandare la squadra Berretti: al momento la sfida dovrebbe quindi giocarsi, ma non sono esclusi ulteriori colpi di scena.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 12 Gennaio 2018, 13:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Vicenza verso il fallimento, ma potrebbe finire il torneo. Derby con la Berretti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-01-13 09:21:02
Credo che ci siano posti più importanti da salvare.