Invitati a spogliarsi e poi ricattati: due 32enni nella rete delle pornochat

PER APPROFONDIRE: chat erotica, denuncia, ricatto, vicenza
«Dai spogliati per me»: loro ci cascano e poi vengono ricattati dalle amanti

di Luca Pozza

VICENZA - Contattati, adescati e poi ricattati. Con uno di loro che prima di presentare la denuncia ha inoltrato due pagamenti diversi per complessivi 200 euro. Ieri in Questura a Vicenza si sono presentati due giovani vicentini, entrambi di 32 anni, finiti nella rete delle videochat erotiche, per presentato denuncia per tentata truffa.

Il primo ha conosciuto nella chat di incontri "Lovoo" un'avvenente ragazza, che ha scritto di chiamarsi Adeline Cappellutto. Dopo una conoscenza iniziale i due sono passati al collegamento video tramite Skype: qui Adeline, senza perdere tempo, ha iniziato a spogliarsi, restando completamente senza veli. Anche il vicentino ha iniziato a spogliarsi e dopo qualche minuto è scattato il ricatto: la ragazza dopo averlo registrato e avergli fatto vedere la registrazione, ha chiesto il pagamento di denaro altrimenti avrebbe inviato a tutti i suoi contatti facebook le immagini compromettenti. A quel punto il 32enne ha chiuso la connessione, per poi decidere di presentare denuncia.

All’altro vicentino è andata peggio. Anche in questo caso l’incontro è avvenuto tramite la chat "Lovoo", dove la ragazza si è presentata come Daniela Trappolomo. E alla fine il giovane è caduto "in trappola" visto che dopo essersi spogliato si è masturbato. Il ricatto con relativo rischio di esser visto da parenti ed amici l'ha convinto a pagare tramite Western Union, la cifra di 100 euro, inviati in Costa d'Avorio. Dopo qualche ora è arrivata una seconda richiesta di altri 100 euro, che ha nuovamente pagato, prima di recarsi in Questura.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 28 Febbraio 2017, 14:54






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Invitati a spogliarsi e poi ricattati: due 32enni nella rete delle pornochat
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-03-01 09:59:45
E' capitato anche a me. L'esca si era presentata come un'avvenente francese. Disse che sarebbe venuta a Venezia a breve, ma mi supplico' di darle un' "anticipazione". Anch'essa anticipo' parecchio in videochat, cosi' ci cascai. Quella fece il video e poi mi chiese 100 euro via western union. Ignorai la richiesta e quella prima scese a 50 euro e poi divulgo' il tutto. Ricevetti i complimenti di amici e colleghi, che mi intasarono gli account social per un paio di mesi...
2017-02-28 18:46:47
Questi hanno 32 anni, non 14, e sono ancora così polli?
2017-02-28 17:15:15
Mi vien da ridere!!
2017-02-28 16:01:02
A parte i ricatti e i soldi, ma questi baldi giovanotti che si spogliano davanti ad una telecamera, quando al mattino si guardano allo specchio cosa si dicono?
2017-03-01 11:30:51
Probabilmente non si fanno nemmeno la domanda al pari di chi guardava Max, Playboy, Formen, TeleTutto etc. che c'erano prima di internet, qualcuno un Tempo disse:"chi è senza peccato scagli la prima pietra". Di certo oggigiorno bisogna guardarsi attorno e camminare rasenti al muro: dalle truffe su ebay, alle mail della banca (che non è la mia) e di sedicenti corriere espresso che una volta che apri il pdf ti installi il cryptolocker che tiene in ostaggio i dati del computer... Figurarsi poi con i social cosa si scoperchia!! Eppure è da tempo che leggo articoli che parlano di questo, ricordo che la legge non ammette ignoranza. 32 anni ce li ho pure io e l'unico virus che ho beccato è stato nel 1998, girava in dos e stampava all'infinito SAY: HAPPY BIRTHDAY TO YOU!!!