Rivoluzione in Serie C, in Cesena-Pineto arriva la telecamera con la visuale dell'arbitro

Per la prima volta il direttore di gara di una partita italiana indosserà una cam per permettere di registrare il suo punto di vista

Martedì 20 Febbraio 2024
Rivoluzione in Serie C, in Cesena-Pineto arriva la telecamera con la visuale dell'arbitro

La Serie C è pronta a fare la storia. Come annunciato dal terzo campionato italiano e Sky Sport, le parti hanno tovato un accordo grazie al quale si potrà vedere la partita tramite gli occhi di un arbitro. Domenica, per la prima volta in una lega calcistica europea, sarà possibile vivere un match come un direttore di gara. Si tratta di una sperimentazione, destinata a fare la storia, che avverà in Cesena-Pineto, in cui Claudio Allegrelli mostrerà ai telespettatori il campo in tempo reale attraverso una microcamera.

Genoa-Atalanta, gol di Scalvini annullato per fuorigioco: era irregolare per un altro motivo

È un primo esperimento ma la Referee-Cam sarà utilizzata anche in una partita di ogni turno playoff di Serie C. Sarà interessante anche vedere le reazioni dei tifosi che spesso criticano gli arbitri per «non aver visto un fallo»: anche loro potranno capire cosa significa seguire l'incontro su un campo di calcio. L'entusiasmo ha contagiato anche la Lega Pro, orgogliosa per tale innovazione. «Questo è un giorno speciale per tutti i tifosi della Serie C. Siamo la prima Lega che si apre a un simile cambiamento e ci confermiamo ancora una volta il principale laboratorio d'innovazione per tutto il mondo del calcio - ha commentato il presidente della Lega Pro, Matteo Marani -.

Da sempre la C è la casa delle sperimentazioni. Riuscire a fornire al pubblico la visuale dell'arbitro, ciò che da decenni tutti gli appassionati sognano di vedere, rappresenta un successo incredibile, rafforzando ancor più il legame tra calcio e tifoseria».

Marani si dice «certo che saremo i primi di una esperienza destinata ad allargarsi» ed ha ringraziato per il «lavoro sinergico la Figc e l'Aia». Soddisfazione condivisa da Sky Sport. «Abbiamo accolto con entusiasmo e sostenuto con convinzione la proposta di Lega Pro di introdurre una innovazione così affascinante al prodotto televisivo legato alla Serie C - ha sottolineato l'executive vice president sport di Sky, Marzio Perrelli -. Se Lega Pro ha individuato in Sky un partner all'altezza di questa sfida è perché la ricerca della modernizzazione tecnologica rappresenta uno dei pilastri fondamentali della nostra Casa dello sport». Perrelli ha rimarcato «l'ideazione di contenuti in costante evoluzione» per «offrire agli abbonati un punto di vista così rivoluzionario per le partite di calcio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci