Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Calciomercato, Dybala e Lukaku: l'Inter piazza i grandi colpi e rimette lo scudetto nel mirino

Lunedì 20 Giugno 2022 di Alberto Mauro
Dybala e Lukaku, l'Inter piazza i grandi colpi e rimette lo scudetto nel mirino, mentre la Serie A insegue

Mentre l’Inter si interroga sulla sostenibilità del tridente pesante Dybala, Lautaro Lukaku, Milan e Juve arrancano sul mercato, il Napoli è fermo e rischia di perdere diversi pezzi da 90, la Roma ha puntellato il centrocampo con Matic e sogna il grande colpo mentre la Lazio riparte dai giovani e da Marcos Antonio. La classifica del mercato al momento parla chiaro, con i nerazzurri scattati in anticipo dai blocchi di partenza, e già con un discreto vantaggio da gestire sulla concorrenza: basterà a ribaltare gli equilibri dello scudetto? Se lo augurano Marotta e Zhang, che per tornare a vincere hanno fatto all-in in attacco: l’accordo con il Chelsea per il ritorno di Lukaku è ai dettagli, nel frattempo si continua a lavorare sui bonus per Dybala, e in settimana sbarcherà Mkhitaryan a parametro zero. Probabile un sacrificio importante in difesa (Skriniar), che potrebbe essere rimpiazzato da Bremer. Il Milan invece è alle prese con i rinnovi di Maldini e Massara - attesi in settimana - prima di formalizzare le prime operazioni. Un handicap che potrebbe costare caro, visto che l’inserimento del Psg ha rimesso in discussione l’accordo per Sanches con il Lille. I parigini offrono più del Milan, la volontà del giocatore potrebbe essere determinante così come quella di Botman, convinto dal Diavolo mentre il Lille ha già raggiunto l’accordo con il Newcastle. C’è ancora da lavorare, come la Juve che aspetta la risposta definitiva di Di Maria, in vacanza a Ibiza, e al momento ha in cassaforte soltanto Pogba. Il vero nodo per Allegri rimane l’attacco: con l'uscita di Morata (se ne potrà parlare più avanti con l’Atletico che però sembra intenzionato a confermarlo per sostituire Suarez), il probabile prestito di Kean, gli addii di Dybala e Bernardeschi, Chiesa in recupero ma non ancora al 100%, c’è bisogno di certezze. Ecco perché la Juve aspetta Di Maria a oltranza, e intanto accelera per Kostic con l’Eintracht (possibile chiusura a 15 più bonus, accordo totale col giocatore), e valuta Arnautovic, Muriel o Simeone come vice Vlahovic. Il Napoli perderà Mertens (ci prova l’Anversa di Van Bommel) a scadenza, e deve risolvere il rebus Koulibaly: al momento non ha trovato l’accordo per il rinnovo (scade nel 2023) ed è finito nel mirino di Barcellona, Chelsea e Juve. La Roma ha scelto l’esperienza di Matic a centrocampo, sogna un grande colpo e si interroga sul futuro di Zaniolo, con Berardi o Guedes possibili sostituti. La Lazio ha accolto Marcos Antonio, in fuga dalla guerra in Ucraina, e ragiona su Carnesecchi. La Serie A rincorre l’Inter, che ha giocato d’anticipo con i grandi colpi di giugno, e al momento parte favorita per la prossima corsa scudetto.

Ultimo aggiornamento: 14:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci