Volley, le pantere dell'Imoco trionfano in Coppa Italia: grande rimonta e poker davanti Mattarella

Giovedì 6 Gennaio 2022 di Massimo Bolognini
Mattarella applaude le pantere dell'Imoco

ROMA - La dittatura di Conegliano continua. La Prosecco Doc Imoco prosegue la striscia vincente contro Novara che dura ormai da due anni. Al PalaEur di Roma davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alza al cielo la quarta Coppa Italia della sua giovane storia e riscatta il mondiale per club perso solo il 19 dicembre ad Ankara contro quel Vakifbank di Guidetti che avrebbe già messo nero su bianco sul passaggio di Paola Egonu al club turco. Al termine di un'autentica battaglia ed una incredibile rimonta con 2 set da rimontare, arriva la terza vittoria consecutiva delle gialloblù, il primo successo nel 2017 contro Piacenza. In mezzo le due finali perse sempre contro Novara nelle Final Four di Bologna e Verona. 


Novara è spietata in attacco. La 21enne turca (fatalità) Ebrar Karakurt una spina nel fianco per la difesa gialloblù. L'ex Fersino, allieva di Moki De Gennaro, gioca il match della vita. Bosetti è chirurgica nel mani-fuori. Sylla è bersaglio del servizio piemontese e  per ben quattro volte Conegliano va incredibilmente sotto di 7 punti. Una rarità per le ragazze di Santarelli negli ultimi anni. Il set sempre sotto è compromesso da una partenza sotto tono in tutti i fondamentali. Egonu fatica a entrare in partita anche nel 2. set e Novara dall'11-12 allunga anche 13-20 prima di chiudere ancora 19-25. L'inerzia pare essere nelle mani dell'Igor ma la Prosecco Doc riesce nell'impresa di uscire dal tunnel e raddrizzare la finale ritrovando gli attacchi immarcabili di Paola Egonu, la ricezione e il muro con Folie strepitosa come nella semifinale contro Busto Arsizio.

Brividi anche nel finale del 4. set con le squadre divise da un punto fino al 22-21 prima dell'accelerata delle pantere con Courtney ed Egonu che ristabilisce la parità. Si va così al tie-break come a Verona nel 2019. Tutto da rifare sotto gli occhi di Mattarella. Ed è spettacolo nello spettacolo. Parte subito forte la Prosecco Doc Imoco che resterà sempre avanti nonostante la verve di Caterina Bosetti. Novara insegue e non molla. Resta incollata al match fino all'11-10. Egonu, un muro a 3 su Karakurt chiuso da Wolosz e ancora Egonu danno la svolta. Conegliano va a +3 (14-10). Chirichella e compagne annullano tre match-ball con Daalderop e Bosetti (14-13). Ma è De Kruijf che con il suo muro regala la quarta Coppa Italia a Conegliano che avvicina le sei vittorie dell’Olimpia Ravenna e di Bergamo.

Prosecco DOC Imoco Volley Conegliano - Igor Gorgonzola Novara 3-2

Parziali: 19-25, 19-25, 25-21, 25-22
Prosecco DOC Imoco Volley Conegliano: Caravello, Plummer 17, Courtney 7, Butigan ne, De Kruijf 7, Folie 15, Omoruyi 1, De Gennaro (L), Vuchkova ne, Frosini (L) ne, Gennari ne, Wolosz 3, Sylla 4, Egonu 26. All. Santarelli.
Igor Gorgonzola Novara: Imperiali (L) ne, Herbots 1, Montibeller, Battistoni ne, Fersino (L), Bosetti C. 16, Chirichella 11, Hancock 4, Bonifacio 5, Washington 1, Costantini ne, D’Odorico, Daalderop 16, Karakurt 23. All. Lavarini.
Arbitri: Piana e Curto.
Note - Durata set: 26′, 28′, 33′, 28′, 18′, tot. 2h34′. Conegliano: battute vincenti 3, battute sbagliate 10, attacco 47%, ricezione 63%-38%, muri 11, errori 29. Novara: battute vincenti 3, battute sbagliate 12, attacco 47%, ricezione 72%-39%, muri 3, errori 23. Mvp: Egonu. Spettatori 3230. 

 

Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio, 09:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA