Dean, due volte positivo al Covid in un anno vince l'oro alle Olimpiadi: «Una cosa inaudita»

Martedì 27 Luglio 2021
Dean, due volte positivo al Covid vince l'oro alle Olimpiadi: «È una cosa incredibile»

Tom Dean ha vinto una delle gare più attese della notte alle Olimpiadi di Tokyo 2020: l'inglese ha strappato l'oro nei 200 metri stile libero in 1'44''22 stabilendo anche il nuovo record nazionale britannico. Argento allo scozzese Duncan Scott per soli 4 centesimi (la doppietta alla Gran Bretagna mancava dal 1908), bronzo al brasiliano Fernando Scheffer in 1’44”66, e per 2 centesimi resta sotto il podio lo junior romeno David Popovici. Un'impresa tutt'altro che pronosticabile quella di Dean, soprattutto per le difficoltà dell'ultimo anno, che è stato lui stesso a raccontare.

Federica Pellegrini, la finale dei 200 stile libero: data, orario e dove vederla

Federica Pellegrini, quinta finale alle Olimpiadi nei 200 stile libero. Poi piange: «Ora la mia ultima gara»

«Due volte il Covid in un anno: una cosa inaudita»

«Sono stato positivo al Covid due volte in 12 mesi, una cosa inaudita. In tutti quei giorni chiuso in casa, un medaglia mi sembrava lontana un milione di miglia - ha raccontato dopo la premiazione -. Per mesi non mi sono potuto allenare, e ora mi sembra tutto incredibile». Dean è partito in maniera aggressiva ma ai cento metri era terzo dietro anche al sudcoreano Hwang Sunwoo. Poi la svolta all'ultima virata, con Dean che ha recuperato terreno per poi toccare per primo la piastra in 1'44''22. 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 12:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA