Coronavirus, dopo tre mesi di coma si sveglia e scopre che la sua famiglia è stata sterminata dal Covid

Giovedì 6 Agosto 2020
Coronavirus, dopo tre mesi di coma si sveglia e scopre che la sua famiglia è stata sterminata dal Covid

Si sveglia dopo 3 mesi di terapia intensiva a causa del coronavirus e scopre che la sua famiglia è stata sterminata dal Covid. Scott Miller, 43enne di Edimburgo, ha scoperto di essere l’unico sopravvissuto della sua famiglia dopo che la madre e il compagno di lei hanno contratto la malattia non riuscendo però a sopravvivere.

«Quando io ero in terapia intensiva lottando per la vita, mia madre era in un reparto al piano di sotto e se ne stava andando», ha raccontato l'uomo alla stampa locale spiegando che la donna è morta nello stesso ospedale in cui era ricoverato. Tutto è iniziato con uno svenimento della mamma in casa: la 76enne è caduta a terra e non è stata in grado di rialzarsi così è stata trasportata in ospedale dove è risultata positiva al tampone.

Poi anche il marito e Scott si sono ammalati. Il 43enne è stato in coma per mesi e i medici avevano detto alla famiglia che avrebbe potuto non sopravvivere. Poi lentamente è migliorato, ma quando si è svegliato ha scoperto che i suoi affetti più cari non c'erano più.

Coronavirus, infettivologo Bassetti: «Pochi controlli su persone che arrivano dall'estero»

​Coronavirus, seconda ondata in Europa: 4.400 contagi in tre Paesi, 32.000 in lockdown in Spagna

 

 
 

 

Ultimo aggiornamento: 22:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA