Coronavirus, bollettino: 402 nuovi casi e 6 morti. «Indice Rt sopra 1 in 12 regioni»

Giovedì 6 Agosto 2020
Coronavirus, bollettino: 402 nuovi casi e 6 morti. «Indice Rt sopra a 1 in 12 regioni»

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 6 agosto 2020. I nuovi contagi da Covid 19 nelle ultime 24 ore sono 402, mentre i morti sono 6. Anche ieri era stato registrato un notevole balzo in avanti dei nuovi contagiati (384), più che raddoppiati rispetto ai 190 di martedì. L'età media dei casi diagnosticati nell'ultima settimana, secondo il report del ministero della Salute «è ormai intorno ai 40 anni» e «questo comporta un rischio più basso nel breve periodo di un possibile sovraccarico dei servizi sanitari». Il nuovo balzo in avanti dei contagi fa sì che l'indice Rt in undici regioni sia salito oltre 1.
 

Calano le vittime


Salgono ancora i contagi, dunque, per coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, si sono registrati 402 nuovi casi, 6 in più di ieri, che fanno salire il totale a 249.204. In calo, invece, il numero delle vittime: 6 in un giorno a fronte delle 10 registrate mercoledì. Complessivamente, le vittime dall'inizio dell'epidemia sono 35.187.
 

Salgono positivi e terapie intensive


Risale il numero degli attualmente positivi e dei ricoverati nelle terapie intensive per coronavirus: secondo i dati del ministero della Salute, gli attuali malati sono 12.694, 48 in più rispetto a ieri, mentre nelle terapie intensive ci sono 42 pazienti, uno in più di ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.890, 49 in più rispetto a mercoledì mentre i pazienti ricoverati negli altri reparti degli ospedali sono due in meno: dai 764 di ieri ai 762 di oggi. Due sole le regioni senza nuovi casi - Basilicata e Molise - mentre in Lombardia sono 118, il 29,3% del totale. Alti anche i numeri di Emilia Romagna e Veneto - con 58 casi ciascuno - e della Sicilia, con 30 nuovi casi. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 58.673, poco più di duemila più di ieri.
 

Quasi 60 mila tamponi in 24 ore


Sono 58.673 i tamponi fatti in Italia nelle ultime 24 ore, 7.099.713 il totale da inizio emergenza. I dati sono stati diffusi dal Ministero della Salute e sono consultabili sul sito della Protezione Civile.
 

Covid, studio inglese su Lancet: «Con la riapertura delle scuole si rischia una seconda catastrofica ondata»

Coronavirus, virologo Palù: «Vietato rilassarci, ci conviveremo per generazioni»

 

Ministero: «Contagi in aumento, indice Rt sopra 1 in 12 regioni»

Sono 12 le Regioni con l'indice Rt sopra 1, secondo il monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute che riporta una analisi dei dati relativi al periodo 27 luglio - 2 agosto 2020, successivo alla terza fase di riapertura avvenuta il 3 giugno 2020. Questa la rielaborazione del ministero della Salute che ha rettificato il dato precedentemente comunicato di 11 Regioni con Rt sopra 1. In particolare Rt più alto risulta in Sicilia (1.62), seguita dalla Provincia autonoma di Bolzano (1.43), e da Provincia autonoma di Trento e Veneto, entrambe con 1.28, Campania (1.25), Toscana (1.2), Liguria (1.16), Marche (1.13), Puglia (1.1), Lazio (1.08), Lombardia (1.04), Emilia Romagna (1.01). Tre le Regioni con indice Rt 0: Basilicata, Calabria e Molise.
 

«Aumentano le persone asintomatiche»


A livello nazionale, si osserva complessivamente un «aumento nel numero di nuovi casi diagnosticati e notificati al sistema integrato di sorveglianza coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità rispetto alla settimana di monitoraggio precedente: l'aumento è soprattutto in persone asintomatiche». Lo rileva il monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute.
 

«L'età media dei casi diagnosticati è intorno ai 40 anni»


L'età mediana dei casi diagnosticati nell'ultima settimana «è ormai intorno ai 40 anni» e «questo comporta un rischio più basso nel breve periodo di un possibile sovraccarico dei servizi sanitari». 

 

I dati


Lazio, 18 nuovi casi, contagiato anche un 15 enne

Oggi nel Lazio si registrano 18 casi e zero decessi. Di questi due sono casi di rientro dalla Sicilia, uno individuato in fase di screening da parte della Asl e un caso di importazione dall'Etiopia. Nella Asl Roma 1 sono tre i casi nelle ultime 24h e si tratta di un ragazzo di 15 anni ora ricoverato all'Umberto I, avvita l'indagine epidemiologica, un uomo di rientro dall'Etiopia per il quale è stato avviato il contact tracing internazionale e un terzo caso di una donna con link ad un caso di rientro da Catania. Nella Asl Roma 2 sono 4 i casi nelle ultime 24h e di questi due hanno un link con un cluster già noto e isolato e un caso è di rientro dalla Sicilia, avviata l'indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 3 sono due i casi nelle ultime 24h. Nella Asl Roma 5 un caso nelle ultime 24h e si tratta di un uomo di Guidonia con un link ad un cluster già noto e isolato. Nella Asl Roma 6 sono 5 i casi nelle ultime 24h e si tratta di due donne madre e figlia con link familiare ad un caso già noto e isolato e un caso di un uomo di 49 anni individuato in fase di screening da parte della Asl. Infine per quanto riguarda le province si registrano tre casi e zero decessi nelle ultime 24h e due casi riguardano la Asl di Rieti. Si tratta di due donne con un link familiare ad un caso già noto e isolato. Il terzo caso riguarda la Asl di Frosinone e si tratta di una donna individuata in fase di pre-ospedalizzazione.

 

Lombardia, 118 nuovi casi e 5 decessi

Sono 118 i nuovi casi positivi al coronavirus in Lombardia (di cui 18 'debolmente positivi' e 1 a seguito di test sierologici). È quanto emerge dai dati diffusi dalla Regione. Continuano ad aumentare i guariti e dimessi (+208), per un totale complessivo di 74.080 di cui 72.634 guariti e 1.446 dimessi. Resta stabile la terapia intensiva, con 11 pazienti ricoverati, mentre quelli ricoverati non in terapia intensiva sono 168 (+4). Quanto ai decessi, se ne registrano +5 per un totale di 16.829 dall'inizio dell'emergenza. Sono invece 8.979 i tamponi effettuati per un totale complessivo di 1.344.362.

Sono 16 i nuovi positivi al coronavirus nella provincia di Milano, di cui 7 a Milano città. È quanto emerge dai dati diffusi da Regione Lombardia. Nessun nuovo contagio si registra invece a Sondrio e Lodi. Quanto alle altre province, i nuovi positivi a Bergamo sono 22, a Brescia 12, a Como: 5, a Cremona 6, a Lecco 7, a Mantova 22, a Monza 1, a Pavia 5 e a Varese 4. Relativamente al numero dei nuovi 'positivì di oggi, tra i 22 rilevati in provincia di Mantova è compresa la seconda parte (oggi comunicata dai laboratori a Regione Lombardia) dei soggetti riferibili al focolaio di cui è stata data notizia martedì 4 agosto.​

Sono Bergamo e Mantova le province lombarde maggiormente interessate da nuovi contagi di coronavirus: oggi se ne registrano 22 in entrambi i territori. A Mantova, tuttavia, l'incremento - precisa il bollettino della Regione sull'andamento della pandemia - include la seconda parte dei positivi del focolaio annunciato martedì. Seguono la provincia di Milano con 16 nuovi casi, come ieri, di cui 7 a Milano città e la provincia di Brescia, con 12 nuovi casi. Numeri più contenuti nelle altre province: +7 a Lecco, +6 a Cremona, +5 a Como e Pavia, +4 a Varese, +1 a Monza e Brianza, mentre non si segnalano nuovi casi di Covid-19 a Lodi e Sondrio.

Piemonte, un nuovo decesso

Il decesso di una persona positiva al test del Covid-19 è stato registrato in Piemonte. Questo il dato comunicato nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione. Il totale in Piemonte è ora di 4.135 deceduti risultati positivi al virus: 680 ad Alessandria, 256 Asti, 208 Biella, 398 Cuneo, 373 Novara, 1826 Torino, 222 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 40 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Sono ventidue i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati in Piemonte. Sedici sono asintomatici. È quanto si ricava dal bollettino diffuso dalla Regione. Il totale è salito a quota 31.762. L'Unità di crisi ha comunicato un decesso, avvenuto nei giorni scorsi, di un paziente risultato positivo. Per oggi non sono stati segnalati casi di morte. Il totale dall'inizio dell'epidemia è di 4.135. Quanto alle nuove guarigioni, sono state venti. Il numero delle persone in terapia intensiva (quattro) resta invariato. I tamponi finora processati sono 513.925.

Toscana, 17 nuovi casi

In Toscana sono 10.547 i casi di positività al Coronavirus, 17 in più rispetto a ieri (5 identificati in corso di tracciamento e 12 da attività di screening). Non si registrano nuovi decessi che restano quindi 1.137 da inizio pandemia. I test eseguiti hanno raggiunto quota 441.676, 3.042 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 425, +2,4%. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione civile nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Sono 3.304 i casi complessivi ad oggi a Firenze (+3 rispetto a ieri), 565 a Prato (+2), 756 a Pistoia, 1.057 a Massa, 1.402 a Lucca (+4), 959 a Pisa, 488 a Livorno (+1), 695 ad Arezzo, 435 a Siena (+4), 415 a Grosseto (+3). Complessivamente, 405 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi o ne sono privi (+8 rispetto a ieri). Sono 1.447 (75 in più rispetto a ieri) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti contagiati. I ricoverati nei posti letto Covid oggi sono complessivamente 20 (+2), nessuno in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri). Le persone complessivamente guarite sono 8.985 (+7).

Abruzzo, 15 nuovi casi, sette sono migranti

Quindici nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo: dopo i 19 di ieri, è il secondo dato più alto dal 29 maggio, quando si registrò l'azzeramento dei contagi. Sette sono migranti (due in provincia dell'Aquila e cinque in quella di Pescara), gli altri sono casi emersi sul territorio: una famiglia di tre persone all'Aquila, una persona di Lanciano (Chieti), due di Sulmona (L'Aquila), una di Pratola Peligna (L'Aquila) e una di Teramo. Il totale dei casi abruzzesi sale a 3.435. Gli attualmente positivi aumentano di 13 unità e arrivano a quota 153: 20 (+1) sono in ospedale in terapia non intensiva, uno (invariato) è in terapia intensiva e gli altri 132 (+12) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 2.810. Non si registrano decessi recenti: il bilancio delle vittime è fermo a 472. Dall'inizio dell'emergenza sono stati eseguiti complessivamente 133.345 test. Del totale dei casi positivi, 268 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+8 rispetto a ieri), 858 in provincia di Chieti (+13), 1.635 in provincia di Pescara (+4), 642 in provincia di Teramo (+1), 27 fuori regione e 5 per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza (-11).

Campania, 5 nuovi casi

Cinque positivi al coronavirus, nessun decesso e 14 guariti oggi in Campania su 2919 tamponi eseguiti. Lo rende noto l'Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. Salgono a 5.035 le persone contagiate mentre dall'inizio dell'emergenza sono stati eseguiti nella regione 343.950 tamponi. Il totale deceduti è 438, quello dei guariti invece è 4.212.

Sicilia, 30 nuovi positivi, di cui 13 migranti

Aumentano ancora i contagi in Sicilia. Come fa sapere la Regione siciliana, sono 30 le persone risultate positive al Coronavirus, di cui 13 migranti. I contagi sono così distribuiti: 16 a Catania, 6 a Messina di cui 5 migranti, 4 a Caltanissetta tutti migranti, 2 a Palermo entrambi migranti, uno a Enna ed è un migrante e un altro migrante a Ragusa.

 

 

 
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 7 Agosto, 11:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA