Polmoni, come proteggerli con la dieta: pomodori e frutti di bosco al top

Giovedì 8 Luglio 2021 di Maria Rita Montebelli
Getty Images

Anche l’alimentazione è fondamentale per la salute dei polmoni. I cibi da preferire sono quelli ricchi di fibre (pane, riso e pasta integrali, frutta, verdura, legumi, broccoli, semi di chia, quinoa). I cereali integrali sono considerati un superalimento perché, oltre ad essere ricchi di fibre, hanno anche proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, essendo ricchi di vitamina E, selenio e acidi grassi essenziali. Mangiare pomodori, ricchi di licopene, aiuta a ridurre l’infiammazione polmonare in chi soffre d’asma. Questi benefici sono ancora più accentuati negli ex fumatori. Pensando al dessert, nulla di meglio di un pieno di frutti di bosco, sia rossi che blu, il colore dell’antocianina, un potente antiossidante. Questa sostanza secondo alcune ricerche riduce l’invecchiamento naturale dei polmoni. Inserire un paio di porzioni a settimana nella dieta, è una buona idea. I polmoni gradiscono molto anche una buona tazzina di caffè. Diverse ricerche hanno dimostrato i benefici di un consumo regolare di caffè, grazie al suo contenuto in caffeina e polifenoli, antinfiammatori e antiossidanti.

CARTELLINO ROSSO

Al contrario, le carni processate (insaccati, salsicce, ecc) ne peggiorano la funzione, forse perché i nitriti e i nitrati usati come conservanti aggravano l’infiammazione. Prudenza anche con l’alcol: i solfiti aggiunti ai vini come conservanti (i vini bianchi ne contengono più che quelli rossi e vengono usati come conservanti anche per la birra, l’aceto, la frutta secca, gli insaccati, i sottaceti e i succhi di frutta) possono provocare crisi, anche gravi di broncospasmo in chi presenta forme asmatiche non controllate. Un abuso di alcol inoltre può esporre al rischio di sindrome da distress respiratorio acuto e di infezioni respiratorie, come la polmonite perché riduce la “pulizia” dei bronchi effettuata dall’epitelio ciliato che ne riveste la superficie interna), riduce il livello degli antiossidanti (come il glutatione) che proteggono la salute dei polmoni e dunque espone al rischio di riacutizzazioni della Bpco, soprattutto se si associa al drink anche il fumo. L’alcol infine può ridurre l’efficacia di farmaci utilizzati quali antibiotici e corticosteroidi. Bere latte e mangiare formaggi magri e yogurt si associa ad un ridotto rischio di tumore del polmone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 15 Luglio, 09:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA