Roma, l'assemblea condominiale finisce in rissa: «Ora prendo una pistola e ti sparo», due feriti

Venerdì 26 Giugno 2020 di Marco De Risi

Doveva essere una normale assemblea condominiale ma nel giro di poco la situazione è precipitata a tal punto che a sirene spiegate sono dovute intervenire polizia e 118. Forse colpa del gran caldo che ha acceso gli animi, ieri alle 8 di sera, in un condominio di via Lodovico Pavoni, a Torpignattara, è accaduto il finimondo: è bastata una parola di troppo perchè venissero alle mani l'amministratore  ed un condomino davanti ai tanti presenti che sono rimasti esterrefatti ed impauriti. Sono volati calci e pugni e pure minacce. ”Ora vado a prendere una pistola e ti sparo”, ha gridato uno dei contendenti all’altro. E giù con calci e pugni.

Piazza Re di Roma, lite per i calcinacci giù dal balcone. E l'operaio picchia coppia di anziani

La situazione ha preso una bruttissima piega che qualcuno ha chiamato le forze dell’ordine. Ad arrivare per prime sono state due ambulanze che hanno chiesta aiuto alla polizia perchè medici ed infermieri rischiavano la propria incolumità. Sul posto alcune volanti che hanno ripristinato una situazione di normalità. I due contendenti sono stati denunciati. Non è stata trovata alcuna pistola. Il personale sanitario ha curato sul posto i lividi ed ecchimosi che i due facinorosi si erano procurati.  

Ultimo aggiornamento: 12:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci