Martedì 21 Agosto 2018, 00:00

Rigoni, lunga e dolce avventura

Rigoni, lunga e dolce avventura
LA STORIAErano profughi, sono industriali. Se non ci fosse stata la guerra, quella Grande, la prima detta mondiale, oggi avremmo qualche falegname in più (forse), ma parecchie delizie in meno: le confetture, i mieli, i succhi prodotti dai Rigoni in quel di Asiago. L'azienda, infatti, è figlia della guerra, anzi, del profugato di guerra, quando nel 1916 i Rigoni furono costretti a lasciare la natìa Asiago e ad andarsene sfollati in un paese del Varesotto, per essere precisi nella frazione di Sant'Andrea del comune di Cocquio Trevisago. C'era...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rigoni, lunga e dolce avventura
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER