Martedì 18 Settembre 2018, 00:00

Libertà vigilata dopo le mazzate

Libertà vigilata dopo le mazzate
PRATAOgni volta che scuotevano la tovaglia dal terrazzo, alcune briciole cadevano nel piano di sotto. È stato questo a scatenare l'ira incontrollata di Nicola Presotto, 52 anni, di Prata, che il 21 dicembre dello scorso anno, armato di mazza da baseball, spaccò il naso al vicino e sfondò il lunotto dell'auto della moglie. Ieri l'uomo ha affrontato l'udienza preliminare del gip Rodolfo Piccin. Doveva rispondere di lesioni aggravate da un'arma, di minacce, di danneggiamento e di resistenza ai carabinieri di Sacile intervenuti per sedare gli...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Libertà vigilata dopo le mazzate
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER