Sexy ricatto a Balotelli, indagata 18enne vicentina. Coinvolto avvocato di Treviso

Domenica 16 Febbraio 2020
Mario Balotelli, sexy ricattato dopo l'incontro amoroso con una minorenne
1

Rischia il processo per tentata estorsione: una ragazza vicentina ora 18enne avrebbe ricattato Mario Balotelli, proprio il famoso calciatore ex Inter e oggi al Brescia. Lo scrive Il Giornale di Vicenza, spiegando che la ragazza, all'epoca dei fatti, aveva tra i 16 e i 17 anni. Super Mario però non sarebbe caduto nella trappola e avrebbe subito sporto denuncia ai carabinieri.

LA VICENDA
La vita extra calcistica continua a riservare situazioni complicate a Mario Balotelli. In questo caso però il bomber sarebbe parte lesa in un sexy ricatto teso da una vicentina 19enne - ma 17enne all'epoca dei fatti - indagata ora dalla Procura di Vicenza per tentata estorsione, assieme al legale che l'avrebbe spinta a chiedere denaro a Super-Mario. I fatti risalgono ad un periodo compreso tra l'ottobre 2017 e il gennaio 2018, quando "Balo" - oggi con la maglia del Brescia - giocava nel Nizza. Proprio nella città francese, nell'estate 2017, sarebbe avvenuto il primo incontro tra i due. Scattata la scintilla, si erano scambiati i numeri di telefono.

Il calciatore aveva chiesto alla ragazza assicurazioni sulla sua età, e lei avrebbe risposto inviandogli la foto di un documento d'identità di una maggiorenne, una cugina in realtà. Poi l'inizio della storia sentimentale, conclusa la quale la ragazza veneta avrebbe messo in atto il tentativo di estorsione: «Dammi 100 mila euro o ti denuncio per violenza sessuale» la richiesta che sarebbe stata fatta al campione ex Nazionale. Ma Balotelli, assistito dall'avvocato vicentino Vittorio Rigo, non ha ceduto al ricatto, ed è partito in "contropiede", presentandosi negli uffici della Procura berica per denunciare l'ex fiamma e il suo legale, Roberto Imparato, 63 anni, di Asolo.

LO "SCOOP"
Quest'ultimo avrebbe anche contattato il settimanale «Chi» per tentare di vendere la "notizia". Un modo per mettere all'angolo Super-Mario, e convincerlo a pagare. Tuttavia il direttore del periodico, Alfonso Signorini, intuito che sotto c'era qualcosa che non andava, rifiutò l'offerta del presunto scoop. Signorini, sentito dai Carabinieri durante l'inchiesta, avrebbe confermato il contatto con l'avvocato della ragazza.

Adesso la Procura di Vicenza ha mandato l'avviso di chiusura indagini all'avvocato imparato, con l'accusa di tentata estorsione verso Balotelli, la Procura dei minori di Venezia ha fatto lo stesso con la giovane, residente nel bassanese. I pm si preparano a chiedere il processo per entrambi. Mario Balotelli potrebbe costituirsi parte civile, per chiedere un risarcimento danni. L'avvocato Imparato ha negato ogni addebito. Sia lui che la ragazza hanno già presentato memorie difensive sostenendo di aver agito correttamente, e nel rispetto della legge.

 

Ultimo aggiornamento: 24 Giugno, 13:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA