Coronavirus Vicenza. La notte più nera all'ospedale San Bortolo: cinque morti in poche ore

Lunedì 30 Marzo 2020 di Luca Pozza
L'ospedale San Bortolo di Vicenza

VICENZA - Triste record per l'ospedale di Vicenza dove tra la serata di ieri e la notte scorsa si sono registrati 5 decessi, quasi la metà di tutti quelli avvenuti in tutto il Veneto. E' quanto emerge dal bollettino della Regione, reso noto nella mattinata di oggi (lunedì 30 marzo). Secondo lo stesso report la provincia di Vicenza è al secondo posto nell’elenco dei nuovi casi, che sono 43, dietro solamente a Verona (49) e davanti a Padova (39) e Treviso (37).
Altri 4 decessi in tre ospedali diversi: è il giorno più triste con 9 morti
Dopo i dati di stamane, da quando è scoppiato l'allarme sanitario al Covid-19, nel dettaglio si sono registrati complessivamente 64 decessi così distribuiti: 34 al San Bortolo, 12 a Santorso, 9 ad Asiago, 8 a Bassano del Grappa e 1 a Valdagno. Nella provincia berica sono 1.168 gli infettati (+43 rispetto a ieri) mentre sono 2.567 le persone in isolamento domiciliare.

Secondo quanto trapela dall'Ulss i pazienti morti al San Bortolo sono 4 uomini e 1 donna: quest'ultima era una 79enne residente a Sovizzo, mentre per gli altri quattro casi si tratta di 89enne di Altavilla Vicentina, di un 88enne di Montecchio Maggiore, e di due uomini residenti in città, rispettivamente di 85 e 63 anni.

 

Coronavirus Veneto, contagi a quota 8.724 (+215) e 11 nuove vittime. I cittadini in isolamento sotto i 20mila Mappa

Coronavirus Veneto, contagio e vittime: il bollettino definitivo del 30 Marzo 2020. Le sul Covid-19 sul . I contagi salgono a quota 8.724 (+215) e sono state registrate 11 nuove vittime. Il numero dei cittadini in isolamento scende sotto i 20mila: siamo a 19.895.

Ultimo aggiornamento: 31 Marzo, 08:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA