Fedrigoni, addio alla sede storica, nuovo quartier generale e investimenti

Martedì 14 Luglio 2020
immagine tratta dal sito aziendale
VERONA - «L'emergenza Covid ci ha imposto manovre correttive e qualche sacrificio, ma non arretriamo di un passo sugli impegni di investimento e di sviluppo che abbiamo preso per fare crescere il Gruppo». Lo ha detto Marco Nespolo, amministratore delegato di Fedrigoni, oggi all'inaugurazione a Verona della nuova sede dell'azienda, tra i principali produttori globali di carte speciali per packaging, editoria, etichette autoadesive e sicurezza.

«È un progetto in cantiere da tempo che abbiamo voluto portare a termine nonostante il periodo non facile - ha spiegato - perché avevamo bisogno di un luogo di lavoro commisurato alla dimensione che abbiamo raggiunto, un unico spazio innovativo e confortevole che contenesse tutte le nostre persone, facilitando la collaborazione e la circolazione di idee e soluzioni».

Così il Gruppo Fedrigoni, fondato nel 1888, dopo 70 anni lascia la storica palazzina in stile umbertino accanto agli stabilimenti (dove continuerà l'attività produttiva) per trasferirsi nel nuovo centro direzionale (quattro piani, 5.150 metri quadrati) che accoglie i 150 dipedenti del settore amministrativo e commerciale. 
Ultimo aggiornamento: 20:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA