Morto Amos Luzzatto, ex presidente della Comunità ebraica italiana

Mercoledì 9 Settembre 2020
Amos Luzzatto
1

VENEZIA - E' morto oggi - 9 settembre - a Venezia Amos Luzzato, 92 anni, ex presidente dell'Unione delle comunità ebraiche italiane (per 8 anni) e della comunità ebraica veneziana. Medico chirurgo e primario, è stato insigne scrittore, docente universitario e studioso.

MESSAGGI
Il Patriarca di Venezia Francesco Moraglia ha inviato al Presidente Paolo Gnignati una lettera di condoglianze e di vicinanza alla Comunità ebraica veneziana per la morte, avvenuta poche ore fa, del prof. Amos Luzzato. «Ho appreso con dolore della morte del Professor Amos Luzzatto - scrive il Patriarca -. Conservo di lui la viva impressione di una figura davvero rilevante e autorevole sotto l'aspetto civile, culturale e religioso così da essere universalmente ascoltata, stimata ed apprezzata. Se le vicende terribili del secolo scorso ne avevano segnato l'esistenza, il Professor Luzzatto ha saputo con forza e saggezza »segnare« Lui stesso la storia e la vita non solo della Comunità ebraica veneziana e di quella italiana - che ha guidato dal 1998 al 2006 - ma anche della città di Venezia e dell'intero Paese. Il ricordo della sua luminosa figura rimarrà costante invito e riferimento autorevole per costruire e percorrere una convivenza sociale fatta di giustizia, verità e pace. A Lui la pace dei giusti». ​

“Con la scomparsa di Amos Luzzatto perdiamo uno dei più grandi testimoni del nostro tempo che ha vissuto uno dei momenti più atroci della nostra storia ma che, fortunatamente, è riuscito a contribuire in prima persona alla ricostruzione di una società basata sulla cultura del rispetto” così il Presidente della Regione del Veneto sullo scrittore, medico, docente universitario e studioso  “Il Veneto era la sua casa – continua il Presidente - in quella Venezia in cui, ponte tra occidente e oriente, ha sempre avuto un ruolo determinante la Comunità ebraica. Quella stessa comunità che in tempi più recenti lo ebbe alla guida. La sua scomparsa lascia un vuoto nella nostra società e merita di essere sempre ricordato il suo impegno, soprattutto in un periodo storico co e questo, in cui c’è qualcuno ai margini della società civile che rivendica ideologie di odio che pensavamo consegnate ai fantasmi del passato. Esprimo la vicinanza mia e dei Veneti ai famigliari e a tutta la Comunità Ebraica”.
 

Ultimo aggiornamento: 19:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche