Rotta balcanica, allarme nella Marca: altri 4 giovani afghani su un tir dalla Bulgaria

Sabato 18 Settembre 2021 di Redazione Web
Rotta balcanica

TREVISO - La rotta balcanica finisce nella Marca: dopo l’intervento dello scorso 11 settembre a Casier - dove i carabinieri trovarono 5 giovani afghani stipati  nel cassone di un tir che doveva consegnare del materiale plastico - anche  nel pomeriggio di ieri - 17 settembre - sono stati i carabinieri  di Conegliano a intervenire tempestivamente in via Bruna a Gaiarine  in una ditta di mobiliì.

Il titolare aveva chiamato il 112 dopo che, durante le operazio di di scarico merci dal camion guidato da un 60enne bulgaro, aveva notato la presenza di uomini a bordo. I militari  individuavano così 4 stranieri maggiorenni, anche loro di probabile etnia afghana, privi di documenti. 

I primi accertamenti hanno consentito di stabilire che l’autoarticolato, partito dalla Bulgaria, dopo aver attraversato Croazia e Slovenia, era giunto sul territorio nazionale attraverso il valico di frontiera triestino. Completate le operazioni di soccorso e identificazione, gli stranieri, in discrete condizioni di salute, sono stati accompagnati, su disposizione della Prefettura in una struttura di accoglienza della provincia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA