Bebe Vio, 20 anni da fenomeno: «Non sono più una teenager»

Giovedì 2 Marzo 2017 di Marco Gasparin
Beatrice
7

TREVISO - «Non sono più una teenager, devo cominciare a vivere le cose da grande». In bocca a qualsiasi ragazza o ragazzo che sta per compiere 20 anni la frase farebbe sorridere, ma stiamo parlando di Beatrice Bebe Vio, una che è stata abituata presto dalla vita a vivere da grande, una donna con grinta e personalità fuori dal comune, che ha già raggiunto traguardi notevoli per la giovane età, e viene da chiedersi dove potrà mai arrivare. Sabato questa giovane donna compie vent'anni, e - se tutti gli innumerevoli impegni della sua fittissima agenda si incastreranno come dovrebbero - sarà a casa nel suo Veneto. Sì, perché in questi giorni Bebe si trova a Milano per girare alcuni spot, mentre venerdì sera è prevista la sua presenza in laguna alla manifestazione Sposarsi a Venezia di cui è madrina.
«Ormai dorme a casa una volta alla settimana», racconta papà Ruggero che con la moglie Teresa ieri era a Milano per accompagnare la figlia nei suoi impegni. «Non ha certo bisogno di noi, si arrangia benissimo - spiega - Noi la lasciamo agli studios la mattina e andiamo a riprenderla la sera, esausta ma felice». Milano peraltro è la città dove Bebe andrà a vivere; voci addirittura fissano il trasloco a breve. «Piano, si parla di 2018 - puntualizza Ruggero Vio - Inoltre fra i molteplici impegni e interessi di Bebe non è neanche detto che alla fine sarà così (ride, ndr). L'idea è iscriversi al corso di comunicazione e marketing d'impresa allo Iulm. Per il momento, però, si è presa un anno sabbatico dallo studio». Un anno che tanto sabbatico poi non è, perché la giovane sta lavorando a Fabrica, la fucina creativa del Gruppo Benetton, città delle idee alle porte di Treviso. Qui sta facendo un tirocinio nell'area Social Campaign (ossia delle campagne sociali).
 

Ultimo aggiornamento: 17:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA