Rovigo. Via ai vaccini: subito contro l’influenza, poi tocca al Covid. Coinvolti anziani, persone fragili e lavoratori di settori particolari

La profilassi si può fare dal proprio medico di base oppure in farmacia

Lunedì 16 Ottobre 2023 di Francesco Campi
Via ai vaccini: subito contro l influenza, poi tocca al Covid. Coinvolti anziani, persone fragili e lavoratori di settori particolari

ROVIGO - Si apre oggi la campagna di vaccinazione antiinfuenzale, con la somministrazione raccomandata e gratuita per over 60, maggiorenni affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze, donne in gravidanza e nel periodo post partum, donatori di sangue, addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo come operatori sanitari, forze dell’ordine, vigili del fuoco e soggetti che per motivi di lavoro sono a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani. Le dosi necessarie a questa prima sessione sono già state distribuite dall’Ulss 5 e sono disponibili anche nelle farmacie che hanno aderito alla campagna.

«Grazie a una sinergia territoriale e seguendo le indicazioni della Regione - spiega l’azienda sanitaria - la vaccinazione potrà essere effettuata recandosi dai medici di medicina generale e negli studi dei pediatri di libera scelta. Inoltre è disponibile per gli operatori sanitari, i professionisti, i degenti negli ospedali e nelle case di riposo. L’attenzione è rivolta particolarmente alle persone fragili, a chi ha compiuto 60 anni, alle persone la cui salute può essere compromessa da un episodio acuto della patologia di cui soffrono».

Andrea Bellon, presidente di Federfarma Veneto, nota come «la principale novità è l’ampliamento, fin da subito, della platea vaccinale alla quale le farmacie potranno somministrare il vaccino: l’aspettativa è aumentare il numero delle farmacie vaccinatrici in Veneto e anche il numero di cittadini che decideranno di sottoporsi a vaccinazione in farmacia».

LOTTA AL COVID

Parallelamente è ai nastri di partenza anche la campagna di vaccinazione contro il Covid, che sta tornando a circolare, seppur in Polesine si sia registrato un rallentamento visto che nell’ultima settimana di settembre era salito a 105 nuovi casi settimanali ogni 100mila abitanti, quinto valore provinciale più alto su scala nazionale: ora è a 95 nuovi casi ogni 100mila abitanti della scorsa settimana. Adesso c’è questa coincidenza per cui le persone a rischio di malattia influenzale più grave sono le stesse che rischiano di sviluppare Covid più grave, quindi anziani, persone vulnerabili, fragili e conviene che queste persone facciano entrambe le vaccinazioni. Si possono fare anche nella stessa seduta, ma anche in momenti differenti. Ed è chiaro anche che se una persona vuole evitarsi l’influenza, può comunque prendere il vaccino in farmacia e farlo, pur non rientrando nelle categorie a rischio per cui è raccomandata, a un prezzo calmierato di 6,16 euro oltre al prezzo del vaccino.

I VERTICI ULSS

«La vaccinazione antinfluenzale - spiega il direttore sanitario dell’Ulss 5 Alberto Rigo - potrà essere somministrata in sicurezza assieme alla vaccinazione anti Covid, che partirà con maggiore gradualità a fine ottobre. Anche in questo caso il vaccino sarà reso disponibile ai medici di medicina generale e nelle farmacie aderenti al fine di proteggere le altre categorie di soggetti fragili e la popolazione generale. Il vaccino è raccomandato per persone con più di 60 anni di età e quelle che presentano malattie croniche secondo quando indicato dal ministero della Salute».
Il direttore generale dell’Ulss, Patrizia Simionato, rimarca come «la vaccinazione è uno strumento sicuro di protezione, perché previene complicazioni per quelle persone che già soffrono di patologie cardiovascolari ed è utile per soggetti immunocompromessi, diabetici, asmatici o con broncopneumopatia: l’adesione alla campagna è protezione della nostra salute. Grazie alla Regione e ai nostri professionisti che hanno organizzato la rete territoriale di distribuzione dosi e organizzazione».

Ultimo aggiornamento: 12:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci