“Teatro per casa”, cinque spettacoli in ville e dimore storiche del Polesine

Giovedì 29 Settembre 2022 di Elisabetta Zanchetta
La presentazione della rassegna

ROVIGO - Non stadi, ma piccoli gioielli. Il Polesine si mette in mostra sfruttando le risorse antiche del territorio, proponendo un modo diverso di fare cultura. È il pensiero del presidente della Provincia, Enrico Ferrarese, che insieme a Lucia Ghiotti (consigliere provinciale con delega alla Cultura) e a Roberta Benedetto (presidente del comitato Fita di Rovigo), ha presentato “Teatro per casa”. Si tratta della terza edizione dell’evento, una rassegna teatrale itinerante, ospitata in dimore storiche sparse sul territorio. Residenze antiche, a volte non troppo conosciute e scelte proprio per questo, per ritrovare la propria origine, riscoprendo il modo di vivere nel passato, in ville disseminate nel territorio della provincia, dall’Alto al Basso Polesine. È proprio in campagna che grazie a questo progetto che vede la sinergia di Provincia, Fondazione Cariparo, Regione, Fita e proprietari delle ville, si riscoprono luoghi fino a oggi ancora poco valorizzati.
La rassegna, cinque appuntamenti della domenica pomeriggio, è stata ideata per incentivare la conoscenza e l’amore per il patrimonio locale, per incoraggiare i proprietari a mettere a disposizione luoghi ricchi di storia e arte, ma anche per evidenziare il delicato tema della difficile conservazione, tutela e fruizione pubblica. «Abbiamo scelto i luoghi per i cinque appuntamenti dando la priorità a quei comuni che per questioni di spazio non hanno potuto essere inseriti nella manifestazione estiva Tra ville e giardini», ha spiegato Ghiotti. «Siamo felici e orgogliosi di promuovere e coordinare questa iniziativa, affinché si rinnovi di anno in anno con sempre più contenuti», ha sottolineato Ferrarese.

IL CARTELLONE

Gli spettacoli dal vivo, tutti a partire dalle 17, riguardano il 2 ottobre la barchessa Carrer-Contarini di Porto Viro, con lo spettacolo Molière e Goldoni: la donna è di scena, a cura della compagnia teatrale Fuori di scena di Rovigo; il 9 ottobre sarà la volta di villa Anconetta, a Loreo, con lo spettacolo Il mistero del Visentin Narciso, di Gianni Sparapan, con la compagna Proposta teatro collettivo di Arquà Polesine; a seguire, il 23 ottobre, palazzo Diani di Bergantino vedrà la compagnia Cic El Canfin di Baricetta con St’altro fiolo. Piccolo dramma polesano, liberamente tratto da L’altro figlio di Luigi Pirandello; il 30 ottobre palazzo Malmignati di Lendinara accoglierà L’allegra compagnia di Loreo in Delitto in villa, progetto teatrale a cura di Roberta Marcolongo; infine il 6 novembre, ultimo appuntamento a villa Grimani-Calergi di Canaro, con la compagnia La bottega delle arti di Villa Bartolomea (Verona) con “Vizio in maschera di Alex Faccio. Gli spettacoli, della durata di 45-50 minuti ciascuno, sono gratuiti. Per prenotazioni e informazioni: 349/4297231, 340/1045590 o teatropercasarovigo@gmail.com.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci