È riuscito l'intervento a Samuele, il rider operato grazie alla raccolta fondi on line

Sabato 15 Maggio 2021 di Marco Scarazzatti
Samuele Bergantin

PONTECCHIO POLESINE - L'intervento subito da Samuele Bergantin ha avuto esito positivo. A distanza di quattro giorni, dall'operazione di oltre tre ore, svoltasi lunedì mattina all'ospedale di Novara, il 22enne di Pontecchio Polesine sta bene.  A renderlo noto ieri pomeriggio è stato l'avvocato di famiglia. La famiglia Bergantin è lieta di poter informare la comunità locale e tutte le persone che hanno dimostrato grande affetto per Samuele, come il delicatissimo intervento chirurgico sia riuscito - spiega il legale rodigino Marcello Gnan -. Grazie all'operazione di neurochirurgia, il midollo risulterebbe ora meno compresso e la vertebra fratturatasi a causa dell'incidente stradale occorsogli lo scorso 14 gennaio 2021, lungo la strada ghiacciata collegante Sant'Apollinare a Fenil del Turco, appare essersi stabilizzata. Samuele verrà dimesso la prossima settimana da Novara e raggiungerà l'istituto di Montecatone (Imola). Il periodo riabilitativo-fisioterapico durerà molti mesi e solamente in seguito a tale iter, si potranno apprezzare eventuali miglioramenti.


L'OPERAZIONE
La famiglia precisa che l'operazione è stata eseguita con il fine di tentare di migliorare la situazione di Samuele e per cercare di ridurre, almeno in parte, le conseguenze riportate in occasione del sinistro. I genitori e il fratello Jacopo ringraziano tutte le persone e le associazioni che si sono spese per consentire a Samuele di intraprendere tale percorso. «La dimostrazione di grande affetto nei confronti di loro figlio è frutto di una notevole sensibilità della comunità locale, la quale ha dimostrato una grande generosità nei confronti del ragazzo, il quale la sera del 14 gennaio, durante l'orario di consegna domiciliare delle pizze, lavoro svolto per potersi pagare gli studi universitari, rimaneva coinvolto nel tragico incidente occorsogli, mentre era al volante della Ford Fiesta di proprietà della pizzeria da asporto. La famiglia ringrazia altresì i giovani amici di Samuele, che hanno dato corso all'incredibile iniziativa di crowdfunding, con la quale sono state raccolte preziose risorse per le cure di Samuele. Un sincero ringraziamento va anche nei confronti del dottor Emanuele Gozzo, per l'attività svolta e per quella che il medico svolgerà nei prossimi mesi. Grazie, infine, a tutti gli organi della stampa che hanno fornito visibilità e interesse per questa tragica vicenda».


IL DECORSO
Solamente il decorso del tempo, unitamente al percorso di riabilitazione, potranno fornire ulteriori risposte sulla sorte di Samuele. Tutti gli augurano ogni bene, auspicando di poterlo rivedere presto nella sua Pontecchio, assieme a mamma, papà, il fratello e ai suoi cari inseparabili amici.
 

Ultimo aggiornamento: 16 Maggio, 13:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA