Corpo affiora dalle acque del fiume Adige: è quello di Peter Neumair

Martedì 27 Aprile 2021 di Redazione Web
Corpo affiora dalle acque del fiume Adige: potrebbe essere quello di Peter Neumair

TRENTO -  Il corpo senza vita di Peter Neumair, scomparso da Bolzano,  è stato trovato questa mattina nelle acque del fiume Adige a Ravina di Trento. Era stato ammazzato dal figlio Benno, insieme alla madre, Laura Perselli. Delitto poi confessato.

Il cadavere è stato avvistato nelle acque dell'Adige da un ragazzo, che stava passeggiando con il suo cane lungo il fiume nei pressi del museo di scienze Muse. Ha lanciato l'allarme è sul posto sono giunti i vigili del fuoco e la squadra mobile.

IL LEGALE
«L'unica cosa positiva è che sia stato ritrovato il corpo di Peter perché questo, esauriti tutti gli esami autoptici di conferma con il dna, consentirà finalmente di celebrare i funerali, di avere una tomba dove andare a trovare conforto»  ha detto  l'avvocato Carlo Bertacchi, legale di Madé Neumair, figlia dei coniugi altoatesini. «Sicuramente la parte preponderante, considerati gli accertamenti, gli atti di indagini, le confessioni, è l'aspetto morale, il conforto se non altro di avere una bara piena e non una vuota da seppellire. Sicuramente verrà fatta l'autopsia e al medico legale verrà chiesto l'accertamento sulle cause di morte - spiega ancora l'avvocato - ma non mi aspetto grandi novità dal punto di vista delle indagini, considerate le condizioni del corpo trovato a Trento e riconosciuto solo grazie a un orologio fotografato e mandato ai familiari di Laura Perselli, ancora a Bolzano, e a Madé a Monaco».

Ultimo aggiornamento: 28 Aprile, 09:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA