Sabato 6 Luglio 2019, 09:41

Il "mostro del Circeo" alla sbarra: «Nessuna calunnia, Rossella uccisa sul Trasimeno»

Il "mostro del Circeo" alla sbarra: «Nessuna calunnia, Rossella uccisa sul Trasimeno»
Angelo Izzo, uno dei mostri del Circeo, condannato a due ergastoli e detenuto nel carcere di Velletri, è intervenuto ieri, in videoconferenza, nell'udienza a porte chiuse avanti il Gup di Perugia, in cui si sta discutendo l'opposizione della famiglia alla richiesta di archiviazione delle indagini sulla scomparsa di Rossella Corazzin, la 17enne friulana, di San Vito al Tagliamento, sparita misteriosamente il 21 agosto 1975 nei boschi del Cadore e mai più ritrovata. All'udienza, Izzo ha confermato le sue dichiarazioni e...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il "mostro del Circeo" alla sbarra: «Nessuna calunnia, Rossella uccisa sul Trasimeno»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER