Tre persone morte nello schianto, per la Procura è omicidio-suicidio

Mercoledì 15 Marzo 2017
15

PORDENONE  - I rilievi tecnici e le testimonianze raccolte hanno spinto la Procura di Pordenone ad aprire un fascicolo con l’ipotesi di duplice omicidio volontario per l’incidente accaduto l’altro giorno sulla Cimpello - Sequals all’altezza di San Giorgio in cui hanno perso la vita tre persone. Cristiano Di Paolantonio, 45 anni di Cordenons alla guida del furgone con a fianco la moglie Jamir Temjenlelma, 37 anni, si sarebbe lanciato volontariamente contro il camion alla cui guida c’era Florindo Carrer, 51 anni di Cessalto. A ribaltare l’ipotesi iniziale dell’incidente stradale, sono state alcune testimonianze che avrebbero fatto presente la volontà di Paolantonio di farla finita e di coivolgere anche la moglie nel folle proposito. La coppia stava attraversando un momento difficile e la moglie aveva confidato anche ad associazioni che si occupano di tutela delle donne di voler chiedere la separazione. ​

Nella mattinata di oggi  sono emersi  anche elementi nuovi: sul lungo rettilineo dov'è avvenuto l'incidente non c'erano segni di frenata, mentre il camion ha cercato in ogni modo di evitare l'impatto. 

Tutti i particolari sul Gazzettino in edicola il 16 marzo

Ultimo aggiornamento: 16 Marzo, 09:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA