Cgil attacca l'Asfo: «Nell'anno del Covid 10 milioni di utile, ma non aiuta i lavoratori: li dà per ripianare il bilancio regionale»

Venerdì 11 Giugno 2021
Polemiche sul bilancio dell'Asfo, Azienda sanitaria Friuli occidentale

PORDENONE - «L' Asfo fa utili nell'anno della pandemia e li destina alla contabilità»: la denuncia è della Cgil di Pordenone. «Apprendiamo con stupore - afferma il sindacato in una nota - e con un certo sconcerto, la decisione dell'azienda sanitaria del Friuli Occidentale, che non solo chiude con un utile di quasi 10 milioni di euro, nell'anno della più grave emergenza sanitaria del secolo, ma decide pure di destinare queste risorse al ripiano del bilancio regionale» prosegue la nota del sindacato.

«Ci spieghiamo così le mancate conferme dei lavoratori a termine in piena emergenza sanitaria, l'aumento delle liste di attesa dei cittadini su molti dei servizi della sanità territoriale, i turni e gli straordinari del personale per fronteggiare la crisi, le ferie saltate, la mancanza cronica di oltre 190 persone in organico, fra medici ed infermieri, che da tempo i sindacati della sanità denunciano», incalzano dalla Cgil. «Anziché destinare immediatamente l'utile di bilancio al rafforzamento degli organici - si conclude la presa di posizione sindacale -, alle criticità dei servizi sanitari o agli investimenti necessari, viene annunciato che esso andrà a ripianare il bilancio regionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA