Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Addio a Veronika Haimburger, signora di stile che ha curato l'arredamento di villa Corner

Di origini austriache, viene ricordata per la sua originalità e la grande passione per l'arte

Sabato 13 Agosto 2022 di Roberta Merlin
Veronika Haimburger

MONSELICE - È lutto a Monselice per la morte, giovedì scorso, di Veronika Haimburger, 86 anni, moglie di Benito Veronese, storico proprietario dell'Hotel Ceffri e di villa Corner. La Haimburger di origine austriache, era molto conosciuta in città per la sua originalità e il suo stile sempre impeccabile. In molti, infatti, la ricordano negli anni '80 percorrere le strade del centro a bordo della sua Rolls Royce bianca, una donna affascinate e carismatica con la passione per l'arredo. Era stata lei stessa a curare gli interni di villa Corner e di diversi hotel di Bibione e Jesolo di proprietà della famiglia. Madre di tre figli, Veronika lascia 4 nipoti.

«Mia madre si è spenta accanto a noi, qui a Monselice - racconta commosso il figlio Roberto -. Negli ultimi due anni era tornata ad abitare accanto a noi, la malattia di cui soffriva si era purtroppo aggravata, averla vicino ci ha permesso di starle accanto fino all'ultimo». Per un periodo Veronika Haimburger ha vissuto in Sardegna, scelta dettata dal clima mite grazie al quale riusciva ad affrontare meglio la patologia di cui soffriva. «La nostra cara mamma aveva una grande passione per l'arredamento e l'arte - racconta Roberto -, si è occupata personalmente, in ogni minimo dettaglio, dell'arredamento di nostri hotel, oltre che di villa Corner. Questo compito la appassionava da sempre». La famiglia ha scelto di salutare l'amata mamma in forma strettamente privata, la salma verrà poi cremata e resterà accanto ai suoi cari.

La settecentesca Villa Corner, dove ha vissuto per anni la famiglia Veronese, a luglio scorso è stata messa all'asta in seguito ad una complicata questione burocratica. Sino ad ottobre 2019 era nota come Tavern, ristorante di pesce rinomato, arredato con mobili di antiquariato, perfetto per eventi, matrimoni e feste oltre che per cene. La struttura, di proprietà di Roberto Veronese, aveva un buon giro sino a quando, tre anni fa, ha deciso di chiuderla, spostando il ristorante ad Arquà Petrarca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci