Strage di uccelli protetti, la forestale denuncia otto persone

Sabato 16 Novembre 2019
5
PADOVA - I Carabinieri Forestali hanno segnalato all'autorità giudiziaria 8 persone sorprese ad aver abbattuto specie di uccelli protetti facendo uso di richiami elettroacustici vietati. I controlli hanno interessato tutta la provincia, da Valle Millecampi a Cittadella, da Lozzo Atestino a Trebaseleghe, ma la situazione più preoccupante è stata riscontrata soprattutto nell'area dell'alta provincia di Padova. Proprio qui si sono intensificati i controlli a partire dalla seconda metà di ottobre, quando le popolazioni di avifauna migratoria, scendendo dal Nord Europa e valicando la catena alpina, si trovano a essere bersaglio di numerosissimi cacciatori. La task force messa in atto ha permesso ai carabinieri di sequestrare 9 fucili, 16 richiami elettroacustici e una notevole quantità di munizionamento, oltre a tutti gli uccelli abbattuti. Si confermano ancora tanti i cacciatori che, in violazione della legge, fanno uso di svariate tecniche per uccidere più esemplari possibili. Fra quelle più utilizzate, i richiami elettroacustici di cui è vietato l'utilizzo nel corso dell'esercizio venatorio. © RIPRODUZIONE RISERVATA