Domenica 19 Maggio 2019, 11:26

Muore nell'incidente, risarcimento alla fidanzata: «Era come se fossero sposati»

Muore nell'incidente, risarcimento alla fidanzata: «Era come se fossero sposati»

di Luca Ingegneri

PADOVA - Vivevano assieme da tre anni. E avevano numerosi progetti di vita in comune. Il primo l'avevano realizzato da poco trasferendosi in un appartamento di Massanzago, nell'Alta padovana. Il sogno di Fabio Marangon e Giada Franceschin si era spezzato in quel maledetto fine settimana. Era il 19 febbraio 2012. Il giovane architetto voleva festeggiare il compleanno con la fidanzata. Avevano scelto di regalarsi una vacanza sulla neve. Mentre percorrevano la A4, all'altezza di Desenzano del Garda, era accaduto l'irreparabile. Un autobus della società Setra non aveva completato correttamente la manovra di sorpasso della
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Muore nell'incidente, risarcimento alla fidanzata: «Era come se fossero sposati»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-05-19 17:28:13
Ritengo sia sbagliato, vanifica la ragione principale dello status di marito e moglie. Ognuno decide come crede ma non contrarre matrimonio implica conseguenze, credo che doveva andare ai legittimi eredi che poi ne facevano quello che volevano, magari lasciando alla convivente. Così si delegittima il matrimonio.
2019-05-20 13:07:50
Concordo pienamente. Come prendersi i benefici senza essersi assunti alcuna responsabilita' reciproca, che e' cio' che sta alla base di un contratto matrimoniale o di un'unione civile. Mi pare una forzatura molta grave da parte di chi ha emesso una sentenza che, come tutte, crea un precedente