Tasse, i padovani versano 14,2 miliardi: l'84 per cento finisce nelle casse statali

PER APPROFONDIRE: fisco, padova, tasse
Tasse da pagare

di Nicola Munaro

PADOVA -  Più dell’Umbria e della Basilicata. Cinque volte più del Molise e sei più della Valle d’Aosta. È il volume di tasse versate dai padovani nel 2015, ultimo anno di cui sono disponibili i dati dell’Agenzia per la Coesione Territoriale. 

In pratica si può dire che con i suoi 14,225 miliardi di tasse versate nelle casse dello Stato, la città del Santo e la sua provincia sarebbero in grado di mantenere più di una regione d’Italia. Una classifica – quella delle regioni – che vede il Veneto medaglia di legno dei contribuenti con 71,843 miliardi di euro versati a Roma, qualcosa in più di quelli del Piemonte (63,6 miliardi di euro) e 20 in più delle tasse pagate dalla Campania, settima con 51,2 miliardi versati, mentre i primi tre posti sono occupati dalla Lombardia (178.317 miliardi), Lazio (94,393) ed Emilia Romagna con 74,415 miliardi di tasse pagate.

Ma quello che più fa pensare sono i conti evidenziati da Fabbrica Padova, centro studi di Confapi, che ha declinato il volume di tasse sulla città. Come detto Padova e la sua provincia versano più dell’Umbria (11,214 miliardi), poco meno di Abruzzo (15,040) e Sardegna (15,781), circa sei volte l’esborso della Val d’Aosta (2,315) e quasi cinque quello del Molise (3,018). Di questi 14,225 miliardi, circa l’84% finisce nelle casse dello Stato (11,949 miliardi) e solo 2,276 alle amministrazioni regionali e locali.
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 18 Gennaio 2018, 06:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tasse, i padovani versano 14,2 miliardi: l'84 per cento finisce nelle casse statali
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2018-04-17 12:11:27
TRAFFICO DI ESSERI UMANI E SCHIAVIZZAZIONE DEGLI ITALIANI FINO ALLO STERMINIO. Se a partire da 35€ al giorno è la spesa per mantenere un diversamente regolare in Italia cure comprese, senza che questi producano reddito (lavorino) e naturalmente con i soldi degli italiani? Quanto costa un italiano mantenuto dallo Stato italiano e dai diversamente regolari? Se per ipotesi, quegli accordi e trattative che fanno con i loro paesi di origine per prendere in giro gli italiani; non è invece che si tratti di scambi commerciali tipo: Petrolio, minerali preziosi, armi, denaro, droga, prostituzione in cambio di esseri umani? Ricordate un discorso fatto da un rappresentante istituzionale? Eccolo descritto: “ Nell’era globale tutto si muove. Si muovono i capitali. Si muovono le merci. Si muovono le notizie. Si muovono gli essere umani. E non solo per turismo. E i migranti oggi sono l’elemento umano. L’avanguardia di questa globalizzazione. E ci offrono uno stile di vita che … presto sarà uno stile molto diffuso per molti di noi. Loro sono l’avanguardia di quello … dello stile di vita… che presto sarà uno stile di vita per moltissimi di noi…”. Mentre gli italiani faticano ad arrivare a fine mese , le Istituzioni non sanno , o meglio ci vogliono far credere che per rimandarli indietro da dove sono partiti, bisogna fare accordi con i loro stati. Queste sono menzogne! Le Istituzioni stanno raggirando gli italiani. Gli italiani sono esasperati e indotti in schiavitù. Il sistema che sta adottando lo Stato, si chiama le nuova schiavizzazione. Gli italiani sono costretti a lavorare per pagare tasse fino alla morte con una piccola percentuale di sopravvivenza. Se non riesci a pagare le tasse, ti seviziano costringendoti a pagare il doppio, in caso contrario, ti sequestrano tutto e ti buttano in mezzo ad una strada. Se invece stai abbastanza bene e raggiungi la pensione, allora lo Stato italiano, con le loro leggi, favoreggia i criminali a rubarti i beni materiali con la forza fisica anche abbattendoti. Se tenti di difenderti, ti fa pagare le spese processuali, inoltre dover risarcire il delinquente. Ci stanno schiavizzando e sterilizzando con la tassazione, impossibilitati di procreare figli per l’alto costo per sostenere le spese dei figli. Nello stesso tempo, lo Stato sta sostituendo gli italiani con diversamente regolari tramite i falsi benefattori (traditori degli italiani), con il coinvolgimento anche della Chiesa. Gli italiani sono indotti in schiavitù e all’estinzione. Si sta ripetendo la storia dello sterminio del periodo trascorso tra il 1939 al 1945 agli Ebrei, in questo caso in stile moderno e sul popolo italiano con il sistema della coercizione.
2018-01-18 12:37:16
claudio pros, Certo, il "Veneto"non è Euganea , non lo è mai stato, Padova è sempre stata, è, e sarà Veneto.
2018-01-18 14:02:36
Evoi che non siete europei...l
2018-01-18 12:34:15
Sono troppi. Vanno finire in un pozzo senza fondo. Per la raccolta ci pensano parlamentari, politici, magistrati, burocrati e tanti altri loro amici che fanno la bella vita esagerata e sfrenata come quello che prende 880.000 euro di pensione l'anno, comunista doc, di nome Napolitano.
2018-01-18 12:29:26
La rapina continua, altro che autonomia, indipendenza!