Impiegata infedele, spariti 40 mila euro Arriva la stangata del giudice: 3 anni

La sede storica della Camera di commercio

di Marco Aldighieri

PADOVA - È stata condannata a tre anni, ieri in rito abbreviato davanti al Gup Domenica Gambardella, l’impiegata infedele della Camera di Commercio di Padova. Carla Levi, 53enne di Ponte San Nicolò difesa dall’avvocato Francesco Lava, è finita davanti al giudice dell’udienza preliminare per rispondere del reato di peculato aggravato. In tre anni si è intascata ai danni dell’ente 40 mila euro. Tra il 2012 e il 2015 la donna, addetta allo sportello che rilascia le certificazioni alle imprese, ha fatto sparire in più occasioni somme di denaro spettanti alla Camera di Commercio. Erano i soldi che le ditte versavano per i diritti dovuti in occasione del rilascio delle certificazioni.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 21 Marzo 2018, 06:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Impiegata infedele, spariti 40 mila euro Arriva la stangata del giudice: 3 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 28 commenti presenti
2018-03-21 17:54:04
In eFFeTTi se Le Pene FoSSero aLmeno RaDDoPPiaTe , QuesTi SoGGeTTi ci pensereBBero 100 VoLTe Prima di FAREi FURBi... Mah... a conTi FaTTi , MoLTo speSSo conviene A FaRe i FURBi...
2018-03-21 14:31:50
le si è incantato il disco alla Elise sarebbe ora di cambiare mangiadischi!
2018-03-21 13:23:09
I giudici l'hanno accuratamente condannata ad una pena inferiore ai 4 anni. Cosicche' questa ladrona non si fara' nemmeno un giorno di carcere. Questa e' la giustizia piddina che c'e' in Italia.
2018-03-21 16:00:53
se si è presa una condanna relativamente lieve con il rito abbreviato sarà perché ha restituito le somme. di solito succede così.
2018-03-21 12:59:53
Purtroppo non c'è la possibilità di lasciare un commento sul titolo di oggi "Mantegna e Bellini una sfida di famiglia", e, dunque, devo forzatamente farlo qui. Mantegna e Bellini, non facevano parte di un'ipotetica "famiglia", l'uno (Mantegna) era euganeo-pavano; l'altro (Bellini) era veneziano: due universi del tutto differenti. Si ri-legga il Ruzzante, please.