Domenica 20 Ottobre 2019, 17:51

Oggetti smarriti: quel magazzino dove ce ne sono 10mila

Uno scorcio degli oggetti smarriti nel magazzino di via Sarpi a Padova

di Gabriele Pipia

PADOVA - «Buongiorno, ho appena trovato una pecora in una strada di campagna. Posso portarla subito da voi?». A parlare è un padovano di Vigonza. «Mi spiace, siamo attrezzati per ogni tipo di oggetto. Ma non per gli animali» risponde l’addetto del Comune di Padova. Il telefono di via Fra’ Paolo Sarpi 3, sede dell’ufficio “Oggetto smarriti”, suona continuamente. Tra chi trova un cellulare e chi raccoglie un portafoglio, ci sono anche decine di casi decisamente singolari, al limite del paradosso. L’episodio della pecora è capitato nei mesi scorsi, ma quello davvero indimenticabile risale a quindici anni fa: nessuno scorderà mai quell’abito da sposa, nuovo e ancora incartato, ritrovato sul sedile di un autobus. «Era davvero di una donna pentita ancor prima del matrimonio?». La domanda resterà per sempre senza risposta. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Oggetti smarriti: quel magazzino dove ce ne sono 10mila
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-10-22 16:51:17
mi piacerebbe sapere cosa costa a fine anno questo ufficio e se rientra con le aste dei costi. in caso contrario sarebbe utile cominciare a far pagare qualcosa ai distratti.
2019-10-21 13:33:22
Solo in veneto certe barzellette......
2019-10-21 13:10:26
Ma che?! Dare tutto è subito agli indigenti.