Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sottovarianti Omicron, Antonella Viola su Facebook: «Hanno altissima trasmissibilità e immunoevasione, anche per chi è appena guarito»

Giovedì 5 Maggio 2022
Antonella Viola
2

PADOVA - Antonella Viola, immunologa dell'università di Padova e direttrice scientifica dell'Istituto di ricerca pediatrica Città della Speranza, dà il suo parere sulle nuove sottovarianti Covid e sul rischio contagio, anche per chi è da poco guarito dal virus. Il monito della dottoressa è chiaro: bisogna stare all'erta, le nuove sottovarianti Omicron che stanno circolando a livello mondiale hanno una altissima trasmissibilità e immunoevasione, non bisogna lasciarsi prendere dal panico ma fare molta attenzione.

Sottovarianti Omicron: il monito di Antonella Viola

«Nel mondo stanno circolando diverse sottovarianti di Omicron con caratteristiche di altissima trasmissibilità e immunoevasione. Omicron» 4 e 5, le «BA.4 e BA.5, arrivano dal continente africano e sembrano contagiare anche chi è appena guarito dalle varianti Omicron precedenti».

E «negli Usa la sottovariante BA.2.12.1, molto più contagiosa della BA.2», cioè della Omicron 2 dominante, «si sta diffondendo e sta facendo aumentare contagi e ricoveri. Come ho ripetuto molte volte, che il virus muti è (purtroppo) normale e il panico da variantì non ha senso», sottolinea Viola, che su Facebook prosegue così: «Niente paura, ma molta attenzione», specie nell'uso della mascherina, che resta raccomandato in ogni situazione a rischio.

Ultimo aggiornamento: 15:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci