Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La ballerina Rita "Furia", 21 anni, ce l'ha fatta: è nel cast di "Amici"

Mercoledì 21 Settembre 2022 di Federica Cappellato
Rita Pompili durante unj'esibizione
1

PADOVA - Per la sua maestra è “Furia”, un indomito cavallo di razza. Nel mondo dello spettacolo è conosciuta come “Rita Danza”, per quella sua sfrenata passione per il ballo che la anima fin dalla più tenera età. Al secolo è Rita Pompili, ventunenne padovana, dal 2008 allieva di Step Accademia Danza diretta da Debora Ferrato, da una manciata di giorni entrata ufficialmente a far parte della nuova edizione - la n. 22 - di “Amici” di Maria De Filippi. Un’iscrizione fatta per divertimento, prendendo in contropiede il destino, ma che ha dato i suoi abbondanti frutti. Domenica pomeriggio la “Furia Rita” è stata ammirata mentre volteggiava durante il talent show di Canale 5, amato dai giovanissimi e non solo, tanto da conquistare la fiducia della professoressa Alessandra Celentano che le ha assegnato un banco.

INIZIO COMPLICATO

«Rita l’ho conosciuta nel 2008: mi è arrivata a danza piena di superdoti artistiche, ma con grandi difficoltà su altri fronti: dopo un po’ abbiamo capito che era dislessica, e in questo la danza l’ha molto aiutata. Nonostante l’importante disturbo dell’apprendimento - racconta Debora Ferrato - il suo percorso è andato avanti normalmente, ha seguito lezioni di danza classica moderna e contemporanea vincendo numerosi premi e borse di studio in concorsi nazionali ed internazionali». Rita è una ragazza molto vivace e appassionata e si distingue per la sua solarità. «Siamo molto legate e ha trovato nella mia scuola il luogo per una formazione a 360 gradi. I genitori si sono sempre fidati e affidati alle mie direttive ed ora è un’allieva della scuola di Amici sotto la maestra Celentano che saprà sicuramente tirare fuori da lei il meglio», dice orgogliosa la docente.
A causa dei suoi problemi, Rita ha sempre tenuto un braccialetto sul braccio destro, «e ce l’ha ancora adesso: lo indossa per riuscire ad orientarsi tra la destra e la sinistra. Addirittura Maria De Filippi le ha regalato - confida Ferrato - un orologio digitale perché non riesce a leggere le lancette. Ciononostante la ragazza si è fatta strada perché ha un talento incredibile: dopo il lockdown si era un po’ demoralizzata, era il tempo delle audizioni e come tanti non riusciva a trovare lavoro, ma non ha mollato. Quest’anno, un po’ per ridere, abbiamo provato a mandare l’iscrizione ad Amici: le ho detto «visto che hai fatto due, tre audizioni che non sono andate come dovevano, prova questa, insisti!».
IL CASTING
Il risultato non si è fatto attendere: l’hanno contattata subito per fare i casting e hanno continuato a chiamarla. «É andata su e giù per Roma, qualche volta l’ho accompagnata anch’io, continuava a montare coreografie su coreografie, una quindicina in tutto. Io la chiamo Furia, perché è superordinata, precisa, attenta a tutto, maniaca dell’ordine, ma quando le partono i cinque minuti...». E così, tra prove e controprove, è trascorsa l’estate. «Arriviamo al 5 settembre quando si è tenuto l’ultimo casting che prevedeva un po’ di coreografie più eventualmente la registrazione della prima puntata del talent show, poi andata in onda. E lei è stata selezionata, ha ottenuto un banco, del resto è molto tecnica, molto “ballerina”, sono contenta che sia andata con la Celentano. Adesso è lì ad Amici, è come essere in una campana, in una bolla, le requisiscono tutto, riesce a chiamare la sua famiglia e me solo per qualche minuto la sera».
Una domanda divertente che le hanno posto in trasmissione: cosa hai di strano, tu? «Ho i genitori che vivono insieme, non sono separati», ha risposto Rita, e questo ha fatto molto sorridere Maria. Manco a dirlo, la giovane Pompili è la felicità di mamma, molto impegnata nel sociale, e di papà tassista. Figlia unica, il futuro è tutto da scrivere, a passo “furioso” di danza.
 

Ultimo aggiornamento: 16:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci