Scappa dalla psichiatria in ciabatte per buttarsi dal cavalcavia: salvata sulla passerella una 18enne

Giovedì 16 Giugno 2022 di RB
La passerella del cavalcavia dove la giovane voleva buttarsi dopo essere fuggita dal reparto di psichiatria

BELLUNO - È riuscita ad uscire dalla Psichiatria, dove era ricoverata, in ciabatte con l'intento di farla finita. Storia a lieto fine ieri pomeriggio, 15 giugno, in città davanti all'ospedale San Martino, in viale Europa. La giovane, una 18enne con problemi psichici, era già salita sulla passerella pedonale che sovrasta la statale 50 per mettere in atto i suoi propositi, ma grazie all'arrivo della pattuglia delle Volanti della Questura ha desistito. Erano da poco passate le 15, ieri pomeriggio, quando è arrivata dall'ospedale la richiesta di aiuto alla polizia. Gli agenti della squadra Volanti, diretti da Jacopo Ballarin, sono accorsi in zona per cercare la ragazza. Era vestita di bianco: una maglia dei pantaloni e in pantofole. C'è voluto poco per trovarla: era nei pressi del cavalcavia di Viale Europa ed aveva già salito la rampa, minacciando di buttarsi di sotto. Gridava spiegando che l'avrebbe fatta finita. I poliziotti hanno subito chiesto il supporto dell'ambulanza e hanno cercato di convincerla a non mettere in atto quel piano. Dopo poco, di fronte allo sguardo impietrito dei passanti che hanno assistito alla scena, è arrivata l'ambulanza a sirene spiegate dall'adiacente pronto soccorso. La ragazza è stata presa in carico dai sanitari prima che precipitasse di sotto. Era molto alterata, ma salva. È stata condotta all'ospedale per le cure del caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci