Il bomber del Sedico, Dos Santos, 25 anni: «La vita ci sorprende, ho un tumore, devo operarmi»

Venerdì 23 Aprile 2021 di Roberto Padrin
Il bomber del Sedico, Dos Santos, 25 anni: «La vita ci sorprende, ho un tumore, devo operarmi»

SEDICO - «Ah la vita ci sorprende in modo assurdo. Gli esami hanno rilevato un tumore ai testicoli. È un momento difficile per me e la mia famiglia, per essere così lontano da casa. Mi sto curando a casa. Non ho mai abbassato la testa  e avuto molta fede tutta la vita e non sarà questo che mi abbatterà. Credo molto in Dio e so che le cose vanno a modo loro. Combatterò, sarò forte e migliorerò al più presto. E presto starò bene»  è il messaggio choc sui social di Christian Xavier Dos Santos. Un fulmine a ciel sereno che ha destato profonda tristezza e sgomento nell'ambiente della Giorik Sedico, nell'intero mondo del calcio a 5 e in generale nella comunità sportiva bellunese.

 


LA SITUAZIONE
Il giocatore più rappresentativo della società biancoceleste dovrà sottoporsi a un delicato intervento chirurgico per l'asportazione del male che lo ha colpito. Già lunedì verrà ricoverato all'ospedale di Pieve di Cadore per essere operato: l'intervento è in programma martedì. Per un ragazzo di appena 25 anni si prospetta un percorso difficile, ma leggendo i messaggi affidati ai social, le parole scritte da Xavier fanno capire che lui si sente pronto ad affrontare e a superare la malattia.
LA SCHEDA
Christian Xavier Dos Santos, classe 1996, ragazzo italobrasiliano, è arrivato a Sedico con l'amico Leonardo Storti nel 2017 e ha contribuito nella sua prima stagione in terra bellunese a portare i biancocelesti alla finale playoff persa con l'Ascoli laureandosi capocannoniere del girone pur giocando poco più della metà delle partite. Capocannoniere in serie B la stagione successiva, è ormai vicino al traguardo dei 150 gol in partite ufficiali con la maglia del Sedico ed è ormai diventato una bandiera della squadra e l'idolo dei tifosi.

LA SCELTA
Quest'estate sembrava in procinto di accettare proposte di altre società, ma alla fine l'attaccamento per la maglia biancoceleste ha prevalso e ha deciso di rimanere alla corte del presidente Piero Deon. Era stato sinora autore dell'ennesima eccellente stagione con diverse reti segnate, rappresentando costantemente uno spauracchio per le difese avversarie.

LA DIAGNOSI
Nei giorni scorsi la drammatica diagnosi, giunta dopo approfondimenti clinici resi necessari dopo che Dos Santos aveva accusato alcuni dolori nella parte addominale. Ma nessuno avrebbe mai potuto immaginare la gravità della cosa. Il tumore ai testicoli non è raro negli sportivi professionisti. Due i casi più celebri, a iniziare da quello di Lance Armstrong, il discusso ciclista squalificato per doping: il plurivincitore del Tour de France (ma poi gli sono stati tolti tutti i titoli) si ammalò nel 1996 e guarì definitivamente nel 98, prima di iniziare la serie di trionfi nelle corse a tappe. E poi il calciatore Acerbi, ammalatosi nel 2013 e anche lui guarito: oggi è una colonna della Lazio e della nazionale.

LA SOLIDARIETÀ
I compagni di squadra si sono subito stretti attorno al giocatore postando anche un breve video di incoraggiamento, condiviso sul profilo Facebook di Christian. E nella serata di ieri è uscito anche un comunicato stampa della società, che ringrazia per aver seguito con tempestività e professionalità la situazione la signora Monica D'Alfonso, il mister Gabriele De Francesch e il preparatore Andrea Da Poian, oltre al presidente Deon, anche nell'interfaccia con i familiari in Brasile. Un particolare ringraziamento è stato rivolto al personale medico coordinato dal dottor Massimo Meneguolo. A Christian conclude il comunicato a cui la società è molto legata da ben 4 anni, auguriamo un grande in bocca al lupo per una pronta e rapida guarigione, garantendo tutto l'appoggio necessario per superare questo momento. Lo aspettiamo per il prossimo campionato. Oltre all'aspetto umano, decisamente preponderante in casi come questo, dal punto di vista sportivo la Giorik perde così una delle sue pedine più importanti per i playoff ormai praticamente conquistati.
 

Pubblicato da Christian Dos Santos su Venerdì 23 aprile 2021

Ultimo aggiornamento: 24 Aprile, 20:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA