Covid, 15.800 mila casi in Francia. Paura nel Regno Unito, 12 mila contagi in Spagna

Venerdì 25 Settembre 2020
Covid, 21 mila casi in Francia. Paura nel Regno Unito, 12 mila contagi in Spagna

CoronavirusUn altro balzo allarmante dei nuovi casi in Francia. Il ministero della Sanità ne ha registrati 15.797 in 24 ore. Il giorno prima erano stati 16.000. Le nuove vittime sono 52. In precedenza alcuni media francesi avevano anticipato un numero più alto di nuovi contagi, a quasi 21 mila.

Nuovo picco di casi nel Regno Unito. Registrato il record di nuovi contagi da maggio. I dati giornalieri diffusi dal governo indicano comunque tuttavia un rallentamento dell'incremento: 6.874 contagi censiti nelle ultime 24 ore contro i 6.634 di ieri quando lo scarto era stato di circa 500 in più.

Covid, Marsiglia: protesta contro le nuove restrizioni: «No multe a bar e ristoranti aperti»

Covid, in Gran Bretagna nuovo record: 6.634 contagi e 40 morti. Lockdown a Natale? Allarme studenti

Fermo a 40 il numero giornaliero dei morti (esclusa la Scozia che oggi non ha fornito statistiche), mentre i test quotidiani s'impennano al record europeo in cifra assoluta di oltre 245.000. La somma attuale di persone ricoverate in ospedale e in terapia intensiva resta invece inferiore all'Italia, rispettivamente a quota 1.616 (contro 2.737) e 228 totali.
 

Video
 

Londra sorvegliata speciale


Londra intanto è stata inserita nella "Covid watchlist" come area de desta «elevata preoccupazione». Lo ha annunciato il Consiglio cittadino, in seguito al recente aumento dei nuovi casi di Covid 19, pari a 620 nelle ultime 24 ore. L'inserimento nella lista non è stato al momento seguito da specifici restrizioni o lockdown, ma si tratta di «deciso promemoria» sulla necessità che tutti i londinesi «facciano scelte che tengano loro stessi, le loro famiglie e le loro comunità al sicuro» anche per «proteggere l'ecomomia della città», hanno sottolineato i leader del Consiglio. «Londra è a un punto di svolta molto preoccupante - ha notato da parte sua il sindaco Sadiq Khan - È di vitale importanza che la capacità effettuare test venga immediatamente incrementata e focalizzata sulle aree che ne hanno più bisogno. Ogni ritardo significherebbe abbandonare la città e costerebbe vite umane», ha concluso.

LEGGI ANCHE --> Covid, Regina Elisabetta in crisi: le finanze reali colpite da un deficit di 25 milioni
 

In Spagna

Sono 12.272 i casi di coronavirus in Spagna nelle ultime 24 ore. I morti sono 120. Lo riporta El Pais citando i dati del ministero della Sanità. Il totale dei contagi dall'inizio della pandemia sale così a 716.481 mentre i decessi sono complessivamente 31.232. È scontro aperto tra il governo spagnolo e la comunità di Madrid sull'estensione delle misure per contenere l'esplosione di casi di contagio da coronavirus. Lo riporta El Pais. Il ministro della Salute Salvador Illa, con un gesto senza precedenti, ha dichiarato che il governo di Isabel Daz Ayuso ha ignorato le raccomandazioni del ministero su un lockdown totale a Madrid per circoscrivere la grave situazione della pandemia con più di un milione di persone che vivono in aree dove l'incidenza supera i 1.000 casi ogni 100 mila abitanti negli ultimi 14 giorni. «Bisogna farlo, le scorciatoie non servono», ha detto il responsabile della Salute sulle raccomandazioni formulate dal suo dicastero durante i vari incontri che si sono tenuti questa settimana e che la comunità di Madrid Giunta regionale non ha applicato. Le misure indicate «sono il minimo per tenere sotto controllo la situazione», ha aggiunto Illa.

Il ministro ha precisato di aver proposto di estendere le restrizioni all'intera città di Madrid e alle aree con un'incidenza di oltre 500 casi ogni 100.000 abitanti (e non 1.000, come è stato fatto), oltre a vietare il consumo nei bar nell'intera regione e a stabilire il limite del 50 per cento della capienza nelle terrazze di bar e ristoranti. La popolazione è stata anche esortata a evitare ogni spostamento non necessario. Il viceministro della Salute della Comunità di Madrid, Antonio Zapatero, da parte sua ha precisato che intende lavorare con il governo in « uno spazio di collaborazione, non di imposizione». E ha rivendicato di non ritenere necessario prendere altre misure oltre quelle già prese.
 

Ultimo aggiornamento: 26 Settembre, 06:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA