Moda, a Dubai verrà costruita la Cavalli Tower: un grattacielo ultralusso di 70 piani

Martedì 21 Settembre 2021
Moda, a Dubai verrà costruita la Cavalli Tower: un grattacielo ultralusso di 70 piani

Un grattacielo ultra lusso di 70 piani a Dubai, è questo il progetto del brand Roberto Cavalli. Una Cavalli Tower, che sarà realizzata in collaborazione con Damac Properties, società di sviluppo immobiliare internazionale con sede a Dubai, fondata da Hussain Sajwani, proprietario del brand di moda da circa due anni. «Sono entusiasta di lanciare la Cavalli Tower pochi giorni prima della Milano Fashion Week, per far conoscere a tutti la rinascita di una leggenda del fashion», ha dichiarato l'imprenditore, sottolineando nel corso della conferenza che «ci sono progetti ambiziosi per la casa di moda e che gli investimenti non sono un problema».

Nonostante il Covid, negli ultimi 18 mesi sono stati siglati accordi per 5 nuovi negozi e aperture in franchising in Europa, Medio Oriente e India. «Puntiamo ad aprire uno store a Miami nei prossimi tre/sei mesi, a dimostrazione della nostra volontà di rilanciare il brand nel mercato nordamericano», ha spiegato l'imprenditore, aggiungendo che l'abbigliamento da donna continuerà ad essere il core business, ma è in programma l'espansione negli accessori, nelle calzature e nell'uomo. Quanto alla Cavalli Tower, sarà situata nel quartiere di Dubai Marina e vanterà 70 piani, i cui interni ultra-lusso saranno firmati Cavalli. Il valore del progetto è di circa 545 milioni di dollari. I lavori di costruzione inizieranno nel 2022, per una durata stimata di quattro anni, ma a breve Damac comincerà a vendere gli appartamenti.

Sajwani ha spiegato che il mercato immobiliare a Dubai è in ripresa, visto che viene molto apprezzato l'approccio sposato dal Governo per combattere il Covid-19. «I prezzi in alcune zone di Dubai come Palm Island sono saliti nell'ultimo periodo del 50%. C'è una grande richiesta di comprare immobili a Dubai da parte di europei, russi, cinesi, indiani e anche arabi». Del resto la città, oltre a essere un hotspot verso tutto il mondo, durante la pandemia si è dimostrata sicura, avendo puntato sin da subito sui vaccini. «Durante la pandemia molte persone di altri Paesi si sono trasferite a Dubai e stanno chiedendo di comprare casa: la città offre belle spiagge, ma ultimamente ha dimostrato grande sicurezza. Anche i turisti vogliono rimanere sempre più a lungo, dando una spinta anche al retail», ha detto ancora l'imprenditore. Nel 2021 le vendite totali di immobili a Dubai si aggirano intorno ai 100 miliardi di dirham degli Emirati Erabi Uniti (pari a circa 23 miliardi di euro).

Moda, le Marche portano 100 aziende al Micam di Milano. Fenni: «Export cresce, serve supporto»

Ultimo aggiornamento: 22 Settembre, 11:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA