Julia Fox, la modella italo-americana confessa: «Soffro di disturbi ossessivi. A 17 anni sfiorai la morte per overdose»

Martedì 4 Ottobre 2022
Julia Fox, la modella italo-americana confessa: «Soffro di disturbi ossessivi. A 17 anni sfiorai la morte per overdose»

Julia Fox, modella ed ex (rapidissima) fiamma di Kanye West, ha pubblicato su TikTok un video girato nel bagno di casa sua, nel quale struccata e distrutta dalle lacrime, racconta la sua esperienza di soggetto affetto da Disturbo di Deficit di Attenzione Iperattività (ADHD) e disturbi ossessivo compulsivi.

«Ho picchi di grande produttività in cui mi sento in cima al mondo, in cui mi sembra di essere invincibile, e poi momenti di calma piatta, di profondo nulla in cui non riesco nemmeno a muovermi», ha confessato tra le lacrime la modella 32enne. «Non ne ho mai, mai parlato prima d’ora, ma l’ADHD è davvero duro da affrontare», ha aggiunto, sempre con la voce rotta dal pianto.

Al disturbo di deficit dell’attenzione, da poco la modella ha scoperto che deve aggiungere anche un disordine ossessivo compulsivo (ODC), a causa del quale immagini e pensieri, persistenti e non voluti, le invadono la mente provocandole stati d’ansia o di angoscia. «Ho l’abitudine di mettermi a contare quante lettere contiene una parola, voglio che il numero di lettere raggiunga almeno il dieci, e non riesco a smettere», ha raccontato.

C’è una sola cosa che l’aiuta in tutta questa situazione: fumare marijuana. «Smetto di contare solo se mi rollo una canna», ha spiegato. «La marijuana è l’unica cosa che riesce a calmare l’ODC, anche se non serve a niente contro l’ADHD. È troppo tutto questo, mio Dio».

Chi è

Julia Fox, che è nata in Lombardia, dove ha vissuto i primi anni di vita, si è poi trasferita con il padre statunitense a New York. Qui, come ha raccontato nel suo libro Heartburn / Nausea uscito nel 2015, non ha avuto un’adolescenza facile: con addosso una diagnosi di disturbo borderline di personalità, si è avvicinata al mondo della droga e a 17 anni ha sfiorato la morte per overdose. 

Uscita dal tunnel della tossicodipendenza, sembrava aver trovato pace con il pilota newyorkese Peter Artemiev,  ma dopo tre anni il matrimonio è finito all’indomani della nascita del loro primo figlio, Valentino, oggi di un anno e mezzo.  Julia si è ritrovata, così, da sola a combattere contro i suoi fantasmi. Fantasmi di cui ha deciso di parlare nel memoir che sta scrivendo e nel quale - ha già anticipato a Variety - non ci sarà spazio per Kanye West. Il volume, ha preannunciato, sarà sugli scaffali tra circa un anno. Nel frattempo però, ne ha rilasciato un’anteprima  su TikTok.

Ultimo aggiornamento: 13:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci