Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Previsioni meteo, temperature in calo di 10 gradi e temporali in arrivo: bufera di neve sulla Marmolada

L'aria fredda inizia ad entrare nel nostro Paese a cominciare dal nord-est

Sabato 17 Settembre 2022
Previsioni meteo, temperature in calo di 10 gradi e temporali in arrivo: bufera di neve sulla Marmolada

Sono giorni difficili per i meteorologi. Dopo l'alluvione nelle Marche, sono state messe in dubbio le previsioni: la protesta degli albergatori era rivolta soprattutto alla mancata allerta. In questo momento in Italia il maltempo è diffuso. L'aria fredda inizia ad entrare nel nostro Paese a cominciare dal nord-est, dove si sono formati intensi nuclei temporaleschi soprattutto in Veneto tra Padova e Venezia. Entro 36 ore le temperature caleranno su tutta la penisola di 8-10°C rispetto ai valori attuali.

 Previsioni meteo, temperature in calo

Temperature in sensibile calo nelle minime all’alba. Massime in ulteriore generale diminuzione, con un clima ovunque decisamente più gradevole. Al Nord e su quasi tutte le regioni peninsulari, infatti, si farà fatica a raggiungere i 25 °C. Venti in attenuazione, generalmente deboli, salvo gli ultimi rinforzi di Maestrale su basso Adriatico e Ionio. Mari: ancora mossi i bacini meridionali, fino a molto mossi Adriatico meridionale e Ionio.4

Continuano temporali e nubifragi

Italia ancora interessata da forti temporali e nubifragi, con l’allerta destinata a proseguire anche oggi, sabato 17 settembre. Nelle prime ore della giornata, in particolare, massima attenzione al basso versante tirrenico, fino alla Sicilia occidentale, dove insisteranno gli ultimi effetti della rovinosa perturbazione n.4 (responsabile dell’alluvione nelle Marche). Contemporaneamente, una nuova perturbazione a carattere di fronte freddo (la numero 5) investirà la Lombardia e le regioni di Nordest, causando una veloce ma intensa fase temporalesca in successivo scivolamento verso le regioni centrali, prima di abbandonare la Penisola in serata. Tra le regioni coinvolte, ancora una volta le Marche, dove sono previsti venti di Bora con raffiche fino a 90 Km/h.

 

Bufera di neve sulla marmolada

Prima nevicata della stagione in Trentino. I fiocchi sono caduti ad una quota di circa 1.800 metri, in alcuni casi anche più in basso. In Provincia di Trento i mezzi dell'amministrazione, questa mattina, sono stati impegnati nello sgombero della neve sulla SS 346 del passo San Pellegrino. Neve anche in valle di Fassa e sulla Marmolada, sul gruppo del Brenta, sul ghiacciaio Presena, sulla Paganella, a Folgaria e nel Primiero. La neve è caduta anche in Alto Adige, dall'Alpe di Siusi a Obereggen, alla val Senales. 

Ultimo aggiornamento: 18:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci