Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Morgan, la chat con Giorgia Meloni, i consigli e le critiche: «No al manganello, ma almeno non se la tira. Chi voto? Sono anarchico»

Il cantautore chiarisce il contenuto e i motivi del suo scambio di messaggi telefonici con la leader di Fratelli d'Italia

Lunedì 8 Agosto 2022
Morgan, la chat con Meloni, i consigli e le critiche: «No al manganello, ma lei non è snob. Chi voto? Sono anarchico»

Morgan e Giorgia Meloni. Gli scambi di sms su Whatsapp, i consigli e le critiche. Il cantautore conferma di aver scritto alla leader di Fratelli d'Italia. E anche di aver ricevuto risposta. «Ho scritto personalmente a Giorgia Meloni le mie critiche pesanti al programma del suo partito. Ho letto per caso quel programma e ho fatto le mie contestazioni via whatsapp dicendole che il vocabolario usato è fondamentale e che i 'manganelli verbalì non pagano. Adesso la finirete di dire stronz...?», afferma in una dichiarazione esclusiva all'Adnkronos Morgan chiarendo il contenuto e i motivi del suo scambio di messaggi telefonici con la leader di Fratelli d'Italia.

Morgan: «Non voterà la Meloni»

Morgan aggiunge: «Non voterò per la Meloni, sono un anarchico». Ma lo scambio di vedute è avvenuto proprio con Giorgia Meloni perché sottolinea «è molto meno snob» degli altri leader politici e «se la tira di meno». Morgan cita poi Franco Battiato: «Ricordate quando Battiato suonò per Alleanza Nazionale e tutti gli diedero del fascista? Ve lo ricordo io. Disse così: 'io fascista? No, io musicista, e il musicista è uno che cura l'anima, è un chirurgo, e il chirurgo in sala operatoria non chiede il tesserino di partito al paziente a cuore aperto'. Considerando che fu pagato profumatamente è tutto abbastanza comprensibile. Io invece devo giustificarmi da accuse di fascismo (ahahaha io fascista fa molto ridere) quando ho dato consigli senza manco emettere fattura», prosegue.

Il personaggio

«Che ridere questa Italia allo sfascio, fratelli. Mi tocca di nuovo far dichiarazioni quando me ne sto in giro a suonare con le orchestre sinfoniche le mie canzoni appena pubblicate! A proposito il nuovo singolo è su spotify, cercate Morgan e vedrete che compare», sottolinea in un momento di autopromozione. «È andata cosi, visto che sono una persona libera e aggiungerò un termine che mi sembra vi sia poco chiaro, libertaria, sono capace di dire quello che penso davanti a tutti, contrariamente a quasi tutti, che hanno paura delle idee e del pensiero e quindi anche delle parole, e quindi sono ipocriti, ho scritto personalmente a Giorgia Meloni», conclude.

Ultimo aggiornamento: 16:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci