L'appello di Martina a Conte: «Parli dell'assassinio di Soumayla»

Martedì 5 Giugno 2018
9
Un appello-sfida al presidente del Consiglio perché nel suo discorso per la fiducia in Senato parli del caso del giovane maliano ucciso in Calabria sdabato sera. Lo lancia Maurizio Martina, reggente del Pd, denunciando il silenzio del governo sulla vicenda.

«Sono passati due giorni dalla tragica morte di Soumayla Sacko - scrive Martina su Facebook. - Ancora nessuno del Governo ha preso parola. Solo indifferenza. A questo punto spero che questa mattina il presidente Conte metta fine a questo vergognoso silenzio. In Italia ci sono ancora razzisti da sconfiggere e nuovi schiavismi da combattere senza sosta. Altro che "fine della pacchia". Qui la prima cosa da fare è sconfiggere l'indifferenza delle istituzioni».  Ultimo aggiornamento: 12:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA