Manovra, manca l'intesa nella maggioranza: alle 8 nuovo vertice a palazzo Chigi. Conte: «Sforzo per ridurre le tasse». Renzi: «Al 50% si vota»

Giovedì 5 Dicembre 2019
Manovra, manca l'intesa nella maggioranza: nuovo vertice domani a Palazzo Chigi
2

Non c'è l'accordo nella maggioranza sugli emendamenti alla manovra. È quanto emerge al termine del vertice durato due ore a Palazzo Chigi. La riunione, a quanto si apprende da più fonti, è stata aggiornata: ci si rivedrà domani. Ci sarà anche il premier Conte.

In mattinata, durante le riunioni di maggioranza a Senato, Italia Viva,  che in mattinata aveva abbandonato i lavori dopo aver chiesto la totale abrogazione delle tasse sulla plastica e sulle auto aziendali e l'eliminazione della sugar tax. Dopo le tensioni i lavori sono ripresi regolarmente e «abbiamo avuto un chiarimento tra parlamentari», ha fatto sapere la senatrice di Iv Donatella Conzatti. A Palazzo Madama, viene spiegato, ci si concentrerà sul vaglio delle varie proposte dei senatori mentre i nodi politici legati in particolare alla revisione di auto e plastic tax saranno demandati al vertice di Palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte. 

«Le tasse contro la plastica e lo zucchero "funzionano" mediaticamente per i populisti. Ma sono un autogol per le aziende del settore - ha scritto poi Matteo Renzi su Facebook - Se vuoi ridurre la plastica, incentiva la trasformazione ecologica. Se vuoi cambiare stili di vita, investi sull'educazione. Ma aumentare le tasse serve a far cassa. E fa licenziare 5.000 persone. Ecco perché Italia Viva combatte contro l'aumento di queste tasse #noTax». 

Tra le modifiche di cui si discute, finalizzare più risorse al contrasto del dissesto idrogeologico, aumentare i fondi per la non autosufficienza (di almeno 20 milioni) e arrivare a finanziare 1.500 borse in più per gli specializzandi di medicina. Sono alcune delle modifiche alla manovra su cui è al lavoro la maggioranza. Tra i capitoli esaminati nel pomeriggio anche quello degli enti locali, con l'obiettivo di rendere triennali i 100 milioni in più in arrivo per il 2020. In arrivo anche la proroga per la stabilizzazione dei precari della P.a.

 

Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 07:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci