La Sapienza, studente entra nell'Aula professori occupata e viene allontanato: «Sei leghista, via di qui»

La Sapienza, studente entra nell'Aula professori occupata e viene allontanato: «Sei leghista, via di qui»

di Marco Pasqua

Allontanato dall'aula professori occupata, dentro la facoltà di Scienze Politiche, alla Sapienza, perché “leghista” e, quindi, "fascista". La vicenda viene denunciata in queste ore da un militante della Lega Abruzzo, che, la scorsa mattina, si trovava all'interno dell'aula professori che, ormai da anni, è occupata dai collettivi del più grande ateneo d'Europa.

«Mentre visionavo su Google delle immagini sui caduti di Nassiriya – ha raccontato su Facebook lo studente, Bryan Perfetto, coordinatore della Lega Giovani a Pescara - sono stato interrogato insistentemente su cosa stavo visionando. Ho più volte detto che stavo studiando e non volevo essere disturbato. La risposta è stata: “lo sappiamo che sei un coordinatore della Lega" e altri frasi del tipo "a me del tricolore non me ne frega niente"». I ragazzi, presumibilmente legati agli stessi collettivi, hanno continuato ad offenderlo, dandogli del “fascista” e "razzista”. «Io ho controbattuto che essendo in un'aula studenti autogestita e libera, ritenevo che ogni studente avesse il diritto di accedervi e studiare a prescindere dalle proprie idee politiche e che con questo atteggiamento si stavano dimostrando antidemocratici loro – continua Perfetto - Mi hanno ripetuto più volte, e varie persone, che uno della Lega non deve entrare in un aula politicamente schierata quando mi risulta che sia libera per gli studenti essendo un'università pubblica». Alcuni ragazzi sono intervenuti in sua difesa, ma non c'è stato verso di sedare i protagonisti di questa aggressione: cosi, alla fine Perfetto ha preferito uscire e andare via.
 
 

Sulla vicenda è intervenuto Luca Troccalini, coordinatore Lega Giovani, che chiederà un incontro al Rettore: «Un'istituzione libera non può permettere l'esistenza di aule occupate o di #centrisociali in cui si fa politica a spese dello Stato. Un'istituzione libera non può permettere questo clima di terrore. Un'istituzione libera non può permettere la censura a cielo aperto. Ci riferiamo ad episodi come questi quando denunciamo la presenza di un'allarmante egemonia culturale in questo Paese».







 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 13 Novembre 2019, 13:08






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La Sapienza, studente entra nell'Aula professori occupata e viene allontanato: «Sei leghista, via di qui»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2019-11-14 09:20:36
chissà mai che supergeni usciranno da questo ateneo!!!!!!
2019-11-14 08:41:42
Visto che si parla di Forze politiche, permettetemi una riflessione. A seguire i sondaggi pare che tutto il Centrodestra, in modo particolare la Lega, navighi a gonfie vele. A me viene un sospetto: non sarà per caso che i dati che vengono divulgati siano molto diversi dalla realtà. Che una certa parte di Cittadini, minoritaria ma molto influente, sia molto preoccupata delle proposte di legge volute dal M5S e inserite nella Manovra di Bilancio ora all’esame del Parlamento? Io ne sono pienamente convinto. Addirittura si paventa perfino una spaccatura del M5S. Niente di più sbagliato, il M5S è e rimane compatto e deciso a proseguire nella realizzazione del suo Programma, quello di rendere migliore questo Paese.
2019-11-14 19:08:24
Il complotto è servito!!! Amburgo, svegliati!
2019-11-14 08:09:54
I fascisti di sinistra esprimono sempre di piu il loro odio per chi non la pensa come loro. A quando i Gulag per sterminare gli avversari politici?
2019-11-14 06:53:11
Essere leghisti.....e' tempo perso