Ventenne pestato a sangue da quattro rom: ragazzo finisce in ospedale

Lunedì 12 Settembre 2022 di Marina Mingarelli
Ventenne pestato a sangue da quattro rom: ragazzo finisce in ospedale

Ventenne pestato a sangue da quattro rom davanti nel locale della movida Il cotonificio a Frosinone. L'episodio delinquenziale si è verificato nella tarda serata di sabato scorso. Da informazioni raccolte sembra che l'aggressione sia scaturita da alcune frasi poco edificanti che il giovane avrebbe rivolto a quei nomadi che insieme ad altri soggetti della loro etnia si trovavano in quel locale per trascorrere una serata all'insegna della spensieratezza e dell'allegria. Nello specifico il ragazzo alla vista di quei rom avrebbe detto che la presenza di quella comunità sul territorio aveva declassato il capoluogo ciociaro. Ad un certo punto sarebbe andato ancora più pesante dicendo addirittura che l'Italia era stata rovinata proprio da quei soggetti. Parole che sono arrivate all'orecchio degli interessati i quali hanno reagito prima insultando e spintonando il giovane e poi prendendolo a pugni e calci. Ad un certo punto il giovane si è ritrovato il volto ricoperto di sangue. Qualcuno preoccupato per quello che stava accadendo ha allertato il centralino della questura. Ma quando gli agenti della sezione Volanti sono giunti sul posto i quattro picchiatori si erano già dileguati. Al momento si stanno visionando i fotogrammi estrapolati dalle telecamere per identificare i malfattori e dare loro un nome ed un volto. Il giovane che è stato lasciato per terra davanti al locale ubicato a pochi passi dal cinema Le Fornaci nella parte bassa della città, è stato trasportato con una ambulanza del 118 presso il pronto soccorso dell'ospedale Spaziani. I sanitari che hanno provveduto a prestargli le prime cure lo hanno sottoposto a tutti gli esami radiografici proprio per escludere eventuali lesioni interne causate dal pestaggio. Al momento si sa che il ragazzo ha riportato ecchimosi in numerose parti del corpo. Il viso soprattutto risulterebbe tumefatto a causa dei pugni sferrati. Le indagini per identificare gli autori del pestaggio proseguono a ritmo serrato. Da indiscrezioni trapelate sembra che qualcuno abbia ripreso la scena dell'aggressione con il telefonino. Questo potrebbe agevolare le forze dell'ordine nella ricostruzione dell'azione criminosa. Inizialmente va detto, sembrava che l'aggressione fosse stata consumata a scopo di rapina,. Invece così non è stato. Non è la prima volta purtroppo che proprio nei locali notturni accadano fatti del genere. Le forze dell'ordine proprio per evitare episodi così spiacevoli stanno potenziando i servizi di controllo .
 

Ultimo aggiornamento: 07:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci